Home Curiosità Eventi La sfilata di Alta Moda di Dolce&Gabbana al Bardini di Firenze

La sfilata di Alta Moda di Dolce&Gabbana al Bardini di Firenze

4 min lettura
Commenti disabilitati su La sfilata di Alta Moda di Dolce&Gabbana al Bardini di Firenze
1
95
La sfilata di Alta Moda di Dolce&Gabbana al Bardini di Firenze

Dopo il lungo periodo di Lockdown, la Maison Dolce&Gabbana riparte all’insegna dell’Alta Moda. La Location è il Giardino di Villa Bardini di Firenze.  E’ tutto basato sul Rinascimento. Il simbolo scelto è il fiore in tutte le sue tinte come rose, orchidee, Bouganville,iris, i glicini etc.. Circa 80 modelle sfilano lungo la scalinata del giardino di Villa Bardini. Per dare quel tocco di eleganza come nelle scene romanzesche del Gattopardo vi sono dei modelli /chaperon che costeggiano la scalinata, pronti a prendere la mano delle dame. Quest’ultime  sfoggiano chignon con acconciature floreali che si sposano con gioielli e ricami dei vari abiti.  Tutto questo racchiuso sotto una pioggia di note che ricordano le bellissime melodie di Pavarotti.

Il legame con Firenze, perché Domenico Dolce e Stefano Gabbana hanno riunito capacità artigianali e atelier locali, collaborando sia per l’alta sartoria sia per l’alta moda, dando a tutti una vetrina internazionale.

Tra i vari abiti che si notano maggiormente vi è l’abito rosa cipria con venature pesca che fanno da cornice alla figura della cupola del Palazzo Brunelleschi.

Gli abiti indossati dalle modelle presentano tinte color pastello come il rosso. Le linee sono diverse: si passa dagli abiti a corpetto a quelli ampi e maestosi. Tra i vari accessori non passa inosservata, la veletta davanti al viso, la quale ricorda uno stile del passato rivisto in chiave moderna.

I tessuti usati sono vari: pelle, pitone, seta, pizzo, broccato ed anche quelli meno abituali come paglia o raffia.  Non possono mancare i meravigliosi ricami realizzati a mano che si mescolano alle perle dei sontuosi vestiti.  Veri e propri arazzi trasformate in opere d’arte con ricami dorati, tuniche stile rinascimentale.

Ospite d’onore è stata Monica Bellucci, protagonista di molte campagne del marchio, testimonial su red carpet di tutto il mondo e, forse più importante, amica degli stilisti. Fresca di un successo da attrice al Festival di Spoleto, dove ha vestito i panni di Maria Callas, Monica Bellucci ha ricevuto dal sindaco Nardella le chiavi della città pochi minuti prima della sfilata a Palazzo Vecchio e ha poi partecipato alla sfilata di Villa Bardini. Non come modella, bensì seduta in prima fila.

Il prossimo appuntamento, fisico, ovviamente, è per il 23 settembre a Milano, quando sfilerà la collezione donna prêt-à-porter, all’interno della Fashion Week che si terrà dal 22 al 28 settembre.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: L’ALTA MODA DI DOLCE E GABBANA RIPARTE DA FIRENZE

Carica altri articoli correlati
Altri articoli da Girolama Gaziano
Altri articoli in Eventi
Commenti chiusi.

Leggi anche

Dress code per affrontare con stile la Quarantena

In questo periodo in cui in molte Regioni siamo ” costretti ” a lavorare, stud…