Home Accessori di tendenza Dagli anni ’20 del ‘900, un prezioso dettaglio di stile: l’anello

Dagli anni ’20 del ‘900, un prezioso dettaglio di stile: l’anello

3 min lettura
Commenti disabilitati su Dagli anni ’20 del ‘900, un prezioso dettaglio di stile: l’anello
1
43
Dagli anni '20 del '900, un prezioso dettaglio di stile: l'anello

Chanel, Tiffany, De Crisagono, Cartier, Fendi, Dior ed ancora e ancora di più…

Chanel, Tiffany, De Crisagono, Cartier, Fendi, Dior ed ancora e ancora di più…

Oggi parliamo di anelli, di nomi e firme che hanno impreziosito le mani più famose e più belle ed in generale, le mani di chiunque, nel corso del tempo, a partire dagli anni venti del ‘900.
In occasioni di grandi eventi o nella semplice quotidianità, proprio l’anello, può essere definito quel “dettaglio di stile” in grado di fare la differenza, su un look e su un’identità.
Ovviamente, per risultare “dettaglio di stile”al 100%, deve attenersi adeguato all’outfit ed all’occasione.
Come in tutto e per tutto, “ogni cosa al suo posto”.
L’anello, in qualità di accessorio e, data la sua funzione, deve sì primeggiare ma, allo stesso tempo, non risultare inappropriato, volgare ed inopportuno.
Forme, colori e tipologie, ne rivelano il grado di eleganza e di classe che lo stesso è in grado di apportare nell’immagine di stile.
“Quando la classe non è acqua”, si dice così riferendosi a quest’accessorio (minimo ma fondamentale ), e quando chi lo indossa, lo pone come fondamentale ed interessante.
Da sempre l’anello, risulta essere un gioiello di alto stile, in grado di apportare originalità ed innovazione ad un determinato abbigliamento e ad un determinato momento.
Angelina Jolie, Kendall Jenner, Cate Blanchette, Diana Vreeland, quante diverse creazioni di questo accessorio, hanno accompagnato volti e nomi importanti ed internazionali, in grado di divenire per tutti un vero e proprio oggetto del desiderio e di tendenza.
E’ arrivato nel mondo della moda, nel reparto accessori, facendo letteralmente impazzire tutti i “fashion addicted”, uomini e soprattutto le donne.
Proposto da stilisti e designer, in diversi pezzi, forme e colori, dimensioni e rappresentazioni.
Seduttivi ed estetici, modelli classici o contemporanei, comodi o intercambiabili, un oggetto insomma e mille sfaccettature.
Un piccolo oggetto, simbolo, nel mondo del lusso.
Da un semplice pezzo fashion, ad un valido accessorio contenente un numero “x” di carati in grado di modificarne costo e valore, sinonimo di qualità e bellezza, parte integrante dello stile.

 

Carica altri articoli correlati
Altri articoli da Tania Guaida
Altri articoli in Accessori di tendenza
Commenti chiusi.

Leggi anche

Consigli utili su come vestire i bambini nel giorno del battesimo

Il giorno in cui si battezza il proprio bimbo è molto importante per tutta la famiglia, pe…