Home Alta moda Alta Moda 2019: Vittorio Camaiani presenta la collezione P/E 2019

Alta Moda 2019: Vittorio Camaiani presenta la collezione P/E 2019

4 min lettura
Commenti disabilitati su Alta Moda 2019: Vittorio Camaiani presenta la collezione P/E 2019
0
76
Sotto il segno dei pesci

Eleganza e raffinatezza, pesci e bon ton: questa la nuova collezione P/E 2019  di Vittorio Camaiani

Eleganza e raffinatezza, pesci e bon ton: questa la nuova collezione P/E 2019  di Vittorio Camaiani

Il noto couturier marchigiano, Vittorio Camaiani, il 30 marzo 2019, presenta la sua nuova collezione:  “Sotto il segno dei Pesci” nella Coffee House di Palazzo Colonna a Roma.

L’evento esclusivo, su invito, sarà presentato da Elena Parmegiani, direttrice artistica ed event manager.

Una collezione glamour e femminile, un mescolio di tessuti raffinati per raccontare il viaggio che lo stilista intraprende da San Benedetto del Tronto, sua città natale, per raggiungere, via mare, le isole greche.

Emblema di questa raffinata collezione i pesci, simbolo per eccellenza del mare. Sono i pesci che lo stilista vede nel mosaico Anni Trenta della Palazzina Azzurra di San Benedetto e che ritrova in una magica connessione sulle barche dell’isola di Paros. Trasformati in dettaglio-gioiello, guizzano su maglie a righe di sapore marinaro, definiscono in un incrocio suggestivo l’orlo di abiti di lino, si tuffano dipinti a mano su disegno dello stilista sui batik di top, su pantaloni e caftani, tempestati di preziosi cristalli vanno a chiudere in vita abiti-scultura che omaggiano l’antica Grecia.

Ad evocare il movimento dell’acqua sono i volumi fluidi e linee sinuose che tratteggiano il profilo di gonne, abiti, capispalla, i pigmenti puri e pieni di energia che omaggiano i blu intensi delle isole greche, i tramonti di Santorini e le nuances candide dei villaggi assolati.

Un omaggio all’architettura tipica delle isole greche

Vittorio Camaiani omaggia anche l’architettura tipica delle isole greche.

 

Nella parte esplicitamente dedicata a Santorini,  Vittorio Camaiani omaggia anche l’architettura tipica delle isole greche. Le cupole delle chiese si ritrovano dipinte a mano nei batik di completi- caftano dal taglio asimmetrico, le croci delle chiese vengono citate nel taglio di tute ed abiti da sera in cady e duchesse e nei ricami di cristalli Swarovski su abiti e pantaloni in marocaine ed organza.

Un quadro fatto di colori, sensazioni, e dettagli che mixano tradizione e contemporaneità, cifra stilistica di una collezione che veste una donna originale ed ironica, moderna esploratrice di luoghi che sono al contempo reali ed immaginari. Simbolo di una bellezza antica e senza tempo.

La collezione verrà presentata nella Coffee House di Palazzo Colonna, dimora settecentesca con all’interno statue e bassorilievi antichi. La particolarità del salone è rappresentata dall’affresco del mito di “Amore e Psiche” realizzato nel 1730 dall’artista Francesco Mancini per volere del Principe Fabrizio Colonna.

L’interno della Coffee House costituisce un miracolo di armonia tanto da essere stato definito “il più delizioso e delicato spazio settecentesco” a Roma che per la seconda volta incontrerà la haute couture di Vittorio Camaiani.

Carica altri articoli correlati
Altri articoli da Dionilla Ceccarelli
Altri articoli in Alta moda
Commenti chiusi.

Leggi anche

Abiti da sposa etici ed ecosostenibili: le creazioni di Emanuela Alletto

Volumi ampi, corpetti sagomati, giochi di asimmetrie, sovrapposizioni e dettagli preziosi,…