Met Gala 2021: i look IN e OUT della serata

7 min lettura
0
0
8
Met Gala 2021

Quest’anno il Met Gala, celeberrimo red carpet più glamor e alternativo della moda, si è svolto il 13 Settembre e non, come di consueto, il primo Lunedi di Maggio.

L’evento, rimandato nel 2020 causa Covid-19, ritorna in tutto il suo splendore ( e a volte il suo trash) per inaugurare le mostra In America: A Lexicon of Fashion e In America: An Anthology of Fashion, un excursus sul fashion americano.

E il lessico modaiolo del Paese a stelle e strisce  è stato, ovviamente, anche il leitmotiv che ha guidato la scelta del dress code di tutte le star.

Noi di ModApp abbiamo scelto i look più iconici, nel bene e nel male, della serata per stilare le nostre consuete pagelle.

Chi è stato promosso e chi rimandato? Scopritelo nella nostra gallery.

 

Billie Eilish in Oscar de la Renta 10/10

Il principesco abito in tulle e corsetto, con annesso lungo trascino, rimanda al mood Vecchia Hollywood, grazie anche all’utilizzo sapiente di hairstyle ed accessori.

L’abito della Maison (sulla strada per il total fur-free) modella la silhouette con grazia ed eleganza in un look che ricorda la grande Marylin. Promossa!

 

Emily Blunt in MiuMiu 10/10

Una cascata copiosa di bling bling e seduzione per il design scelto dalla casa di moda per omaggiare Hedy Lamarr e la sua interpretazione in Zigfeld Girls. I drappeggi in bianco ottico  creano un contrasto armonioso e ben definito, mentre l’acconciatura di stelle si fa più scenografica e teatrale.

 

 

 Grimes in Iris van Harpen 9/10

Atmosfere futuristiche e fantascientifiche per l’abito ispirato a Dune di Frank Herbert. Ventisei metri di seta tagliata a laser e silicone liquido argentato trasformano Grimes in una ”aliena” rock e glamour.

 

Maise Williams in Reuben Selby 8/10

Trinity, Sarah Connor; donne dal look e dalla personalità forte. Questi i rimandi per l’outfit in stile glam/Matrix dello stilista, che utilizza forma geometriche e bombate, trasparenze, cristalli e paillettes per creare una ”geisha” 3.0

 

 

Ciara in Peter Dundas 7/10

Cosa c’è di più americano del football e del Super Bowl? Assolutamente nulla, direte voi. Bene, la versione fashion dello sport più tradizionale degli Usa si trasforma in un modello a sirena con tanto di brillio e cut-out.

 

Debby Harry in Zac Posen 7/10

Un inno squillante che grida ”God bless America” il total look ispirato alla bandiera della Nazione.  Il jeans è destrutturato e ricomposto in una giacca dal taglio grafico, mentre la sottostruttura d’acciaio diventa la base per strisce d’organza sfilacciate.

 

Kim Kardashian in Balenciaga 6/10

L’idea di base di essere ”anonimi” in un evento dove il best profile è la cosa più importante, è rivoluzionario per il Met Gala. Il mood manichino dei grandi magazzini però è davvero dietro l’angolo.

 

Natalia Bryant in Conner Ives 4/10

Un look che echeggia agli Anni ’60. Per questo abito balloon sono stati utilizzate paillettes floreali di Pet riciclato e su tutto il capo e il mini strascico. Buona l’idea, molto meno l’ingombro.

 

Amandla Stenberg in Thom Browne 3/10

Un mix confusionario e destabilizzante di men suit e sportwear ed underwear e Moulin Rouge per l’idea di American Fashion di Thom Browne. Davvero un grande no!

 

Kim Petras in Collina Strada 2/10

Questo non l’abbiamo proprio capito. Un omaggio agli Animorph di David Burroughs  che sembra tanto un incrocio mal assortito di My Little Pony, Ranch e 1700. Sicuramente stravagante e d’effetto ma per noi sembra pronta per Halloween.

Carica altri articoli correlati
Altri articoli da MARTA MAGGIONI
Altri articoli in Alta moda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Emmy Awards 2021: i best look della serata

Dopo i look super eccentrici e strabilianti avvistati al  Met Gala, andato in scena pochi …