Home Celebrità Look dei vip Golden Globe 2021: le pagelle di ModApp

Golden Globe 2021: le pagelle di ModApp

7 min lettura
Commenti disabilitati su Golden Globe 2021: le pagelle di ModApp
1
20
Golden Globe 2021

Il 78° Golden Globes si è svolto, come quasi tutti gli eventi nell’ultimo anno, creando una sinergia tra il mondo virtual e reale.

Le tante celebrità che hanno partecipato  si sono destreggiate tra il red carpet in loco e apparizioni su Zoom, dando il meglio ed il peggio, di sé.

Siete curiose di scoprire i Top e i Flop della serata? Ecco le nostre pagelle dei look più interessanti!

Anya Taylor-Joy in Dior

10/10

L’attrice de La Regina degli Scacchi, serie TV di successo targata Netflix e vincitrice di un Golden Globe , ha incantato tutti con il suo look che ricorda un’elegante geisha.

Il taglio grafico e quasi geometrico dell’intero outfit si modella perfettamente alla stoffa lurex in verde foresta, un mix sobrio ma super glam grazie ai dettagli come le sapienti pieghe del corpetto e la cintura stretta.

Un uno stile impero più sofisticato e, sicuramente, più sensuale, accentuato anche dalla lunga chioma biondo platino.

Sofia Carson in Giambattista Valli

9/10

Come una antica dea greca, l’attrice posa per i fotografi con uno splendido abito peplo bicromatico. La tonalità profonda del burgundy mette in risalto la delicatezza del cipria in modo armonioso.

Un lungo strascico ed un fiocco importante completo l’outfit, rendendolo fresco e imperiale.

Amanda Seyfried in Oscar de la Renta 

9/10

Il mood che si respira guardando la miglior attrice non protagonista, è quello della Old Hollywood: abito che evidenzia la silhouette, onde morbide ai capelli, sguardo voluttuoso.

L’abito fasciante a teli color corallo, con piccolo strascico, slancia la figura rendendola una Cenerentola pronta per il ballo.

Julia Garner in Prada

8/10

Lo spettacolare abito in perfetto stile anni’20 è sexy, ardito ma raffinato.

Profuma di proibizionismo, di charleston e liquore. Peccato solo che non valorizzi al massimo la figura della celebrity, visibilmente accorciata dal dettaglio nero e perline in tinta.

Kaley Cuoco in Oscar de la Renta

7/10

Una moderna Cenerentola pronta a scendere dalla carrozza per incontrare il suo principe. Il sontuoso abito decorato con una miriade di cristalli è principesco, regale addirittura, ma quasi scontato.

 

Lyly Collins in Saint Laurent

8/10

Ecco la nostra Emily in Paris: anche per lei la Old Hollywood si ripropone nel trucco e nell’acconciatura.

L’accentuato monospalla dall’opulento pattern, fascia completamente il corpo come una colonna, lasciando intravedere una porzione di fianco.

Completano l’outfit preziosissimi gioelli Cartier.

Nicole Kidman in Louis Vuitton

7/10

Eleganza, semplicità e brillio.

L’abito in cady di lana con maglie in perline e cristalli oro e argento ha visto la luce dopo un lunghissimo periodo di lavorazione, 425 ore solo per gli intricati ricami.

L’attrice concorreva ai Golden Globes per The Undoing – Le verità nascoste, serie tv thriller che ha fatto rimanere il pubblico con il fiato sospeso fino alla fine.

Laura Pausini in Valentino 

7/10

La cantante ha trionfato con ‘Io sì (Seen)’ aggiudicandosi il Golden Globe per la Migliore canzone originale. L’annuncio è stato dato nel corso della cerimonia di premiazione della Hollywood Foreign Press. Il brano, frutto della collaborazione tra la Pausini, Diane Warren e Nicolò Agliardi, è la colonna sonora del film ‘La vita davanti a sé’ di Edoardo Ponti con Sophia Loren.

Questa sera la vedremo sul Palco dell’Ariston..

 

Nicola Coughlan in Molly Goddard

4/10

Niente sufficienza per una delle co-protagoniste della seguitissima serie Bridgerton, targata Netflix. Il colore potrebbe anche essere passabile ma il cardigan nero con laccetti e la troppo voluminosità dell’abito non le donano affatto, rendendola troppo ingombrante ed impacciata.

Un grandissimo NO!

Rosamunde Pike in Molly Goddard

3/10

Molly Goddard non riesce a  centrare il top neanche con la mise scelta per la Pike, miglior attrice protagonista.

Anche qui i volumi  e gli accostamenti sono troppo confusionari: balze a rouches a nastrini colorati a tagli che mozzano la figura fino a combat boots.

Il colore acceso poi rende ancora più pallida la carnagione della protagonista di I care a lot, dandole un colorito quasi giallognolo.

L’azzardo c’è senza dubbio, ma non è valso la candela.

Quale capo avete preferito? Quale vi ha fatto storcere il naso?

 

Carica altri articoli correlati
Altri articoli da MARTA MAGGIONI
Altri articoli in Look dei vip
Commenti chiusi.

Leggi anche

AstroModapp del mese di Aprile: l’Ariete

Il 21 Marzo il Sole entra nel segno dell’Ariete restandovi fino al 20 Aprile. Come l…