Home Donne Donne coraggiose Mamma: simbolo di vita, fertilità e perfezione

Mamma: simbolo di vita, fertilità e perfezione

7 min lettura
Commenti disabilitati su Mamma: simbolo di vita, fertilità e perfezione
3
38
Mamma: simbolo di vita, fertilità e perfezione

Salve donne,

un augurio speciale alle mamme, vicine e lontane, italiane  e straniere, a quelle vive  e quelle che purtroppo non ci sono più ma che da lassù vegliano sui loro figli;  a quelle che stanno male o stanno combattendo una lotta personale, alle mamme single ed a quelle accompagnate, alle mamme che ad oggi si ritrovano a dover stare lontano dai propri affetti poiché si trovano a fare i turni all’ospedale e lavorano con i malati di Covid19. A quest’ultime va un ringraziamento speciale per i sacrifici che stanno facendo e un grande abbraccio. Siete un esempio!

La “mamma” è una delle figure più antiche del mondo

La mamma esiste da quando esiste il mondo. Nel mondo animale vi è la mamma che protegge i suoi cuccioli dai predatori e va a “cacciare” il cibo. Oppure come il canguro che porta il suo piccolo nella  propria sacca.

Nella religione, in particolare  nella Bibbia, troviamo diverse ed importanti figure materne per eccellenza, quali “Eva” la prima mamma in assoluto, “Sara”  la moglie di Abramo e mamma di Isacco che è diventata mamma in età avanzata;  la mamma  di Mosè che per salvare suo figlio dalla furia degli Egiziani, abbandonò il figlio nella cesta lungo il fiume Nilo; “Elisabetta” la mamma di Giovanni Battista che avevano dato per sterile e ” Vergine Maria”  la mamma di Gesù Cristo e di tutti gli uomini.

La figura della mamma: dalla sfera biologica alla religiosa, dal settore moda al cinema

La figura della “mamma” la ritroviamo non solo nella sfera biologica, religiosa e storica ma anche a nel settore cinematografico, della moda e nel sistema societario.

Ad esempio a livello economico, quando si parla di un gruppo di società, ritroviamo la società capogruppo, meglio conosciuta come società madre,  da cui, a livello economico, dipendono tutte le altre società e ciò metaforicamente parlando, ci fa comprendere come la parola “mamma”o “madre” simboleggi “l’unione”. La mamma è colei che unisce i propri figli, li guida verso il loro cammino, non fa ombra anzi si pone dietro loro, li aiuta facendo sempre in modo che agiscano e sbaglino per imparare.  Non li abbandona ma si nasconde in modo che i propri figli possano crescere ed intraprendere il loro percorso.

Per noi Italiani, quando si parla di “mamma” si pensa subito alla cucina delle nostre mamme, a quel famoso sugo al ragù che ci faceva ogni domenica quando si era più piccoli, alla crostata, alle lasagne classiche. Io, ad esempio, quando penso alla cucina della mia mamma, mi viene in mente  la melanzana alla parmigiana, il coniglio alla cacciatora, la pasta con il pomodoro fresco proveniente dalla nostra campagna, le melanzane sott’olio ( le adoro!), la crostata, ecc   e potrei continuare all’infinito ma devo smettere, altrimenti non basterebbe un articolo!

La mamma: simbolo di fertilità e nascita

La mamma è simbolo di fertilità ma non si deve considerare mamma solo colei che ha avuto il privilegio di portare un figlio in grembo per nove mesi e partorirlo.  “Mamma” è anche colei che, pur non avendo avuto questa possibilità, adotta un bambino, lo cresce e lo ama incondizionatamente come se fosse suo, carne della sua carne. “Mamma “è colei che non avendo figli o non avendo potuti adottarli, offre il suo amore a chi ne ha bisogno o colei che pur avendo avuto il figlio in grembo purtroppo non l’ha potuto crescere e che ciò nonostante soffre.

 

Grazie mamma

perché mi hai dato

la tenerezza delle tue carezze,

il bacio della buona notte,

il tuo sorriso premuroso,

la dolce tua mano che mi dà sicurezza.

Hai asciugato in segreto le mie lacrime,

hai incoraggiato i miei passi,

hai corretto i miei errori,

hai protetto il mio cammino,

hai educato il mio spirito,

con saggezza e con amore

mi hai introdotto alla vita.

E mentre vegliavi con cura su di me

trovavi il tempo

per i mille lavori di casa.

Tu non hai mai pensato di chiedere un grazie.

Grazie mamma.

 (Judith Bond)

Carica altri articoli correlati
Altri articoli da Angela Lucia Gargiulo
Altri articoli in Donne coraggiose
Commenti chiusi.

Leggi anche

Mascherina: diventerà un must have del nostro guardaroba?

Mascherine fashion: diventeranno un accessorio di  moda? Il binomio fashion e mascherine n…