Home Intrattenimento Libri Viviana Nobilini, autrice del libro “Come una cometa”

Viviana Nobilini, autrice del libro “Come una cometa”

5 min lettura
Commenti disabilitati su Viviana Nobilini, autrice del libro “Come una cometa”
2
40
Viviana Nobilini

Viviana Nobilini, autrice del libro “Come una cometa” edito dalla casa editrice Mezzelane ha popolato il suo libro di tante donne coraggiose dagli stili e dalla personalità diversa.

Ambientazioni contemporanee, donne buffe ma in grado di amare tanto…Curioso è sapere che rapporto hanno queste donne con la moda…Prima però parliamo un pò di Viviana… La passione per quello che fa, la sua quotidianità…

Chi sei Viviana?

Sono una donna, una figlia, una moglie e una mamma di due ragazzi di 15 e 21 anni.

Sono diplomata al liceo classico e laureata alla facoltà di Economia e commercio.

In questo periodo non lavoro e mi dedico completamente alla lettura e alla scrittura, le mie due grandi passioni.

Amo scrivere da quando ero una ragazzina. Al posto di un diario scrivevo racconti in cui narravo gli eventi che ritenevo importanti. Quando provavo emozioni forti scrivevo versi di getto. Anche ora le mie poesie sono versi liberi, senza rime.

Che rapporto hai con la moda?

La moda? Non seguo uno stile particolare e quando mi piace un abito non guardo la marca, in realtà non mi importa che sia di marca, l’importante è che sia di mio gusto. Però mi piace guardare le sfilate di moda ed apprezzo la passione con cui certi stilisti creano i loro modelli.

Mi vesto in modo semplice. Amo indossare un bel paio di jeans attillati con una maglietta e un paio di stivaletti neri. Come colori, prediligo il bianco e il rosso.

Quando hai iniziato a scrivere il libro, ti sei concentrata esclusivamente sulla trama?

 

I personaggi sono fondamentali nei racconti. Prima di narrare un fatto, creo i protagonisti, che nella maggior parte dei casi sono reali. Quando racconto vedo i miei personaggi ed a volte sono loro che mi trascinano nella storia.

In base alla loro personalità indossano certi abiti e si pettinano in un certo modo. L’ambientazione è molto importante per contestualizzare la storia.

Se potessi inserire un look prevalente in tutte le storie raccontate, quale sarebbe?

Soprattutto nei racconti d’amore ed in quelli di tradimenti, tendo a caratterizzare molto i personaggi, evidenziando le differenti personalità, anche mettendo in risalto particolari fisici e  modi di vestire o pettinarsi.

C’è un protagonista in particolare che se potessi materializzare porteresti con te come ospite ad una presentazione del tuo libro?

Come donna porterei con me Serena del racconto “Ruth”. Serena è una donna di classe, forte ed intelligente e apprezzerebbe un evento culturale. 

Ruth è una caricatura di un personaggio reale e non segue nessuno stilista. Se dovessi scegliere, opterei  per un abito di Versace della fine degli anni Ottanta.

Come uomo inviterei Manuel di “Incantesimo” perché è il prototipo del principe azzurro delle favole, l’uomo che  si sogna da adolescenti e quindi porterei con me un po’ di magia fiabesca.

Se ti facesse piacere ricevere un autografo della scrittrice, puoi contattarla cliccando quì. 

 

Carica altri articoli correlati
Altri articoli da Fabia Tonazzi
Altri articoli in Libri
Commenti chiusi.

Leggi anche

“Lo sanno solo le stelle”, il nuovo libro di Silvana Maroni

“Lo sanno solo le stelle” è un’opera di Silvana Maroni, in cui respirano simultaneamente d…