Home Curiosità Contro la mascolinità tossica, Keanu Reeves conquista tutti con la sua vulnerabilità

Contro la mascolinità tossica, Keanu Reeves conquista tutti con la sua vulnerabilità

6 min lettura
Commenti disabilitati su Contro la mascolinità tossica, Keanu Reeves conquista tutti con la sua vulnerabilità
1
73
Keanu Reeves

La rivista People lo ha eletto come l’uomo vivente più sexy in assoluto e il web lo ha consacrato come Internet’s Boyfriend. Il suo segreto? Gentilezza e umiltà. Stiamo parlando di Keanu Reeves, il celebre attore di Matrix, Point break, John Wick nonché icona dei film d’azione.

Trent’anni di carriera cinematografica, riservatissimo, della sua vita privata si sa soltanto che non è cresciuto tra privilegi e comodità e che ha subito tragiche perdite. Sul set la sua emotività emerge già semplicemente dal suo modo di camminare, rivelatore sottilissimo di una sincerità tale da rendere umani, eroi dalle abilità sovrannaturali. A metà tra un classico action-movie americano e le star di arti marziali, Keanu Reeves divide non solo nel mondo del cinema ma anche nel concetto di virilità proponendo un modello più sensibile e discreto.

Keanu Reeves posa nelle foto senza mai toccare le donne

Keanu Reeves posa nelle foto senza mai toccare le donne

Ciò che ci ha fatte però capitolare definitivamente, oltre alle sue mirabili interpretazioni, sono state le sue viralissime foto “hands-off” insieme alle fan. Negli scatti in cui è immortalato, l’attore evita rispettosamente il contatto fisico, mostrando un garbo e un’attenzione dello spazio personale del tutto unica.

Contro una mascolinità tossica la cui virilità è delineata in base alla forza, al sesso e alla soppressione delle emozioni, Keanu Reeves -inconsapevolmente- diviene modello di una mascolinità più evoluta che pur avendo tutte le carte in regola per costituire il classico “ macho”, mostra la vulnerabilità di un eroe sensibile e moderno.

Su internet sono elencate delle vere e proprie gesta compiute dall’attore canadese che lo vedono protagonista di atti di gentilezza gratuita quali: passaggi dati a sconosciuti in difficoltà, brunch regalati allo staff, cessione del posto in metropolitana o incoraggiamento ai passeggeri a bordo di un aereo, insomma tutti gesti compiuti all’ombra dei riflettori e raccontati dai fan come testimoni diretti della sua genuinità.

Keanussance, la rinascita di Keanu Reeves

Keanussance, la rinascita di Keanu Reeves

Se su internet non mancano ironici meme che raffigurano l’espressione seria e mesta dell’attore, soprannominato “Sad Keanu”, su twitter spopola invece l’hashtag “Keanussance”. Si tratta di un termine coniato per definire il ritorno in auge di Keanu Reeves grazie al successo dello spietatissimo John Wick. Nella fiction il personaggio uccide crudelmente i suoi nemici a seguito della morte della compagna. Il lutto della persona amata è una vicenda che ha segnato- nella realtà- la vita dell’attore. A tal proposito Reeves ha dichiarato: “Mi sento molto connesso con il mio personaggio e anche se una persona non c’è più, in ogni momento puoi avere la compagnia di quel fuoco, che è sempre caldo. Quello che ho capito è che quando moriamo manchiamo terribilmente alle persone che amiamo”.

Con queste parole il web non poteva che esplodere in una vera e propria cotta collettiva per l’attore, che si distingue anche per il suo personalissimo stile.

Fautore del “normcore, il nuovo volto dello spot Yves Saint Laurent, affascina con la sua barba irregolare e capello lungo, prediligendo look tuttalpiù semplici, caratterizzati (sempre e comunque) dai suoi immancabili scarponi da trekking.

La mascolinità cambia e riflettere nuovi bisogni

Ciò che emerge chiaramente da un punto di vista sociologico è che più ci si avvicina alle generazioni giovani e più ci si allontana dal cliché dell’uomo assertivo in forza di modelli maschili più vulnerabili. In un’epoca così evoluta, l’uomo ideale non poteva che essere rappresentato dal discretissimo Keanu Reeves, ricordandoci, semmai avessimo la fortuna di incontrarlo, di rispettare con altrettanto garbo il suo spazio personale!

 

 

Carica altri articoli correlati
Altri articoli da Valentina Corasaniti
Altri articoli in Curiosità
Commenti chiusi.

Leggi anche

Instagram si libera dei like dando più spazio alla creatività

“Be cool” è l’imperativo assoluto a cui ci ispiriamo prima di postare i nostri selfie Se l…