Home Gravidanza Mal di schiena in gravidanza? Consigli e rimedi!

Mal di schiena in gravidanza? Consigli e rimedi!

8 min lettura
0
0
33
Mal di schiena in gravidanza? Consigli e rimedi!

Mal di schiena, nausee, ritenzione idrica?

Neo mamme!Benvenute nei nove mesi della vostra vita dove la magia di veder svilupparsi, formarsi, crescere e poi nascere il proprio bambino riempie il cuore di un amore sconfinato.

Mentre si preparano la culla, le tutine, i pannolini, biberon e peluche per il nascituro, non è poi così insolito risentire di dolore lombare. Lieve o intenso che sia cerchiamo di scoprirne le cause e come è possibile alleviarlo.

Le origini del mal di schiena nelle gestanti

Le origini del mal di schiena nelle gestanti

Aspettare un bambino richiede numerosi, seppur fisiologici cambiamenti nel corpo femminile.
Il peso del pancione in graduale aumento sollecita la struttura muscolare circostante la colonna vertebrale affaticandola e scatenando il fastidioso dolore nella zona lombare.

Che sia sporadico e conseguente solo ad alcune attività o che sia costante ed indipendente da posture o movimenti, un’alta percentuale di donne in gravidanza, tra il 50 e l’80% risente di mal di schiena che quindi, merita di essere risolto o per lo meno attenuato.

Quali sono le sue cause del mal di schiena in gravidanza?

  • l’aumento del peso corporeo
  • l’aumento del peso del pancione e la pressione che questo esercita su utero e strutture annesse, tra cui anche la colonna vertebrale
  • in gravidanza si modifica il baricentro e la ricerca di un nuovo equilibrio, in grado di sostenere mamma e bimbo, sollecita i muscoli della zona lombare e pelvica
  • il pancione è sorretto interamente dal rachide che, quindi, può causare dolore o semplice fastidio.
  • gli ormoni, i principali attori della gestazione colpiscono ancora. È nei nove mesi che separano la mamma dal parto e che viene prodotto un particolare ormone chiamato relaxina. La sua funzione? Rilassare i legamenti dell’area pelvica e, con l’avvicinarsi del parto, dona maggiore flessibilità ai legamenti che sostengono la colonna vertebrale. L’aumentata flessibilità di quest’ultima genera dolore.
  • non dimentichiamoci dello stress il quale può provocare contratture e a seguito di queste dolore che la futura mamma può percepire come contrazioni.

In quale periodo compare il dolore lombare?

Essendo la sensazione del dolore molto soggettiva, gli studi indicano che il periodo di maggior insorgenza sia quello tra il quinto e il settimo mese della gravidanza.

Costituzione fisica, ereditarietà, fattori aggravanti quali dover sollevare carichi e il peso corporeo vanno ad incidere sensibilmente sulla comparsa del dolore alla schiena che quindi, si può presentare con largo anticipo sfiorando addirittura l’insorgenza all’ottava settimana di gestazione.

Esiste un solo dolore lombare?

No. In realtà il mal di schiena in gravidanza può essere di due tipi.
Nel primo caso la donna lamenta dolore nella zona alta o centrale del rachide. Non è da escludere che questo poi si propaghi fino alla coscia e al piede. In questo caso si parla di sciatalgia.
Nel secondo caso invece parliamo di dolore pelvico che si colloca nell’area posteriore del bacino. È spesso definito come un dolore molto più profondo rispetto al precedente.

Rimedi contro il mal di schiena in gravidanza?

Sebbene non sia possibile evitare il mal di schiena si può comunque cercare di alleviarlo. Come?
Con la pratica di appositi esercizi fisici in grado di addolcire fasce muscolari e articolazioni rinforzando allo stesso tempo schiena e addome.

Non flettere la schiena ma le ginocchia per raccogliere qualcosa a terra o per sollevare pesi.
Preferite dormire su un fianco piuttosto che sulla schiena così da limitare il più possibile sollecitazioni e favorendo, almeno nelle ore notturne, il riposo dei muscoli lombari e pelvici.
Indossate calzature idonee alla gravidanza, evitate quindi i tacchi ed optate per scarpe basse e comode. Sicurezza e comfort non devono mai mancare al piccolo nascituro.

Massaggi, unguenti, pomate (se possibile di origine naturale e non chimica) possono fornire un grande supporto per la sintomatologia dolorosa.

Se diventasse indispensabile, e sempre dopo consulto medico, si può ricorrere ad antidolorifici farmacologici. La natura ci offre numerosi rimedi per ripristinare il benessere psico fisico, approfittiamone…
Se necessario ci si può rivolgere ad un fisioterapista il quale, competente e formato, saprà individuare il trattamento migliore per il dolore in questione.

Mamme! Riposate! Vi sentite stanche? Avete male? Riposatevi! Le faccende di casa rimarranno da fare ma, fidatevi, approfittate di questi nove mesi per coccolarvi ed ascoltare il vostro corpo.
Corretta postura e cambi frequenti di quest’ultima sono le armi vincenti!

Dolcezza zen per il vostro pancione?

Ottima soluzione per la crescente lordosi lombare, al vostro baricentro che si sposta in avanti e il progressivo affaticamento di muscoli e tendini lombari.
Lo yoga fa al caso vostro! Che sia un manuale ad insegnarvi tecniche, esercizi e posture o un’accreditata insegnante di yoga, questa disciplina, dolce e mirata sarà in grado di distendere ed alleviare tensioni muscolari, ripristinare il naturale benessere psico fisico e insegnarvi a conoscere il vostro corpo, ascoltarlo e aiutarlo in caso di difficoltà e dolore.

Namasté Mamme!

 

Seguici su

Leggi anche

Carica altri articoli correlati
Altri articoli da Angelica Rizzoni
Altri articoli in Gravidanza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Fumo ed alcool in gravidanza: sono davvero un pericolo?

Fumo e alcool nei nove mesi di gestazione L’attesa di un bambino comporta la modific…