L’abito da sposa realizzato con le mascherine anti-covid

2 min lettura
Commenti disabilitati su L’abito da sposa realizzato con le mascherine anti-covid
0
6
Abito da sposa con mascherine

Lo stilista britannico Tom Silverwood ha cucito 1500 rettangolini di tessuto non tessuto, omaggiando così la fine di ogni restrizione nel Regno Unito.

Mascherina, un elegante simbolo di rinascita

Chi avrebbe mai detto che proprio il discusso accessorio-simbolo della Pandemia, la mascherina, potesse dar vita ad un meraviglioso abito da sposa? L’idea è dello stilista inglese Tom Silverwood, che ha cucito insieme 1500 mascherine chirurgiche, creando un vestito di grande impatto.

 

Come ogni artista che si rispetti, è partito da una tela bianca, una fodera “spillata” sul manichino del suo atelier ed ha dato sfogo alla sua fantasia: prima ha creato il corpetto con chiusura a lacci incrociati sulla schiena, poi è passato alle maniche ed all’elegante motivo a volant sul busto, fino alla gonna con strascico.

L’abito celebra il ritorno dei matrimoni nel Regno Unito, dopo il Freedom Day (giorno in cui sono state abolite tutte le restrizioni) del 19 Luglio. Un bel simbolo di rinascita per le coppie che possono di nuovo sposarsi invitando gli amici e per un settore che in tutto il mondo, Italia inclusa, ha vissuto una forte crisi.

 

Carica altri articoli correlati
Altri articoli da Rossana Nardacci
Altri articoli in Curiosità
Commenti chiusi.

Leggi anche

Nairy Baghramian, un’artista visiva nata in Iran

La bella mostra Furia Series – Nairy Baghramian. Misfits si visita piacevolmente per…