Home Donne Consigli utili Mascherine: quando vanno indossate ed in che modo

Mascherine: quando vanno indossate ed in che modo

6 min lettura
0
1
12
Mascherine: quando vanno indossate ed in che modo

Le mascherine sono obbligatorie in tutti i luoghi chiusi ed all’aperto, tranne quando si è completamente isolati. Multe fino a 1000€ per chi non le utilizza.

Mascherina: accorgimento fondamentale per proteggersi dai contagi

Durante l’estate, in troppi hanno “dimenticato” in tasca o in borsa la mascherina. O addirittura c’è chi l’ha relegata al ruolo di ornamento da polso e da collo. Eppure dall’inizio della pandemia i medici insistono sulla necessità di indossare questo importante dispositivo di protezione individuale. Il suo utilizzo permette di bloccare la diffusione delle goccioline dalla bocca o dal naso (il cosiddetto droplet).

Il decreto dedicato alle nuove norme anti Covid evidenzia come sia “fatto obbligo sull’intero territorio nazionale avere sempre con sè dispositivi di protezione delle vie respiratorie, nonchè obbligo di indossarli nei luoghi al chiuso diversi dalle abitazioni private” come negozi ed uffici.

L’uso della mascherina in casa resta inoltre “fortemente raccomandato” se ci si trova con persone non conviventi. I pochi esenti dall’uso della mascherina sono i bambini di età inferiore ai sei anni e le persone con patologie o con disabilità incompatibili con l’uso della mascherina.

Consigli utili su come indossare e gestire  la mascherina

  • Verificare sempre la conformità ai requisiti essenziali di salute e sicurezza, attestata dalla presenza del marchio CE (seguito da un numero a 4 cifre o dall’indicazione “dispositivo di protezione individuale” o dalle sigle “FFP2” o “FFP3”)
  • Avere sempre le mani perfettamente pulite ed igienizzate con acqua e sapone o con un disinfettante a base alcolica
  • Assicurarsi che il lato corretto della mascherina, in genere bianco, sia rivolto verso l’interno, quindi farla aderire bene al viso, stringendo il bordo superiore rigido intorno al ponte del naso: viso e bocca devono essere coperti ed il bordo inferiore deve trovarsi sotto il mento.
  • Non toccare la mascherina mentre la si indossa. Se bisogna sfilarla momentaneamente per poi riutilizzarla, non va gettata alla rinfusa nella borsa, nè riposta in tasca.
  • Infilare la mascherina in una busta di carta o di plastica sigillata e manipolata toccando, possibilmente, solo i lacci, sempre con le mani pulite.
  • Non toccare la parte anteriore della mascherina quando la si toglie. Potrebbe essere contaminata e quindi gettarla subito in un contenitore chiuso ed infine lavare o disinfettare le mani.
  • Non riutilizzare più volte la mascherina chirurgica.

Mascherine: le tre tipologie di mascherine protettive

  • mascherine chirurgiche: realizzate in tessuto-non tessuto, sono le stesse utilizzate dai chirurghi per mantenere la sterilità nel campo operatorio; coprono naso e bocca, per cui impediscono la fuoriuscita del droplet, risultando molto protettive nei confronti di chi sta intorno. Indossate da tutti, sono strumenti di protezione adeguati ed efficaci.
  • mascherine ad alta protezione ffp: “filtering facepiece particles”, filtrante facciale contro le particelle. Queste mascherine proteggono sia gli altri sia chi le indossa. Sono indicate per gli operatori sanitari che assistono pazienti infetti. Possono essere dotate di una valvola che permette di respirare meglio: attenzione però perchè eventuali particelle virali di chi le indossa possono fuoriuscire dalla valvola.
  • mascherine di comunità: non consentite per uso sanitario, possono essere confezionate con qualsiasi tipo di tessuto che copra naso e bocca. L’efficacia dipende solo dall’attenzione che è stata riposta nella progettazione e fabbricazione. Alcune sono registrate come dispositivo medico, nel qual caso viene indicato anche il numero massimo dei lavaggi consentiti.

Indossa sempre la mascherina: proteggi te stesso ma anche chi ti sta intorno!

 

Carica altri articoli correlati
Altri articoli da Rossana Nardacci
Altri articoli in Consigli utili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Adozioni da single: condizioni e requisiti ben definiti

E’ stata la battaglia portata avanti per tanti anni dall’attrice Dalila Di Laz…