Home Must Have Abbigliamento Casual Stile italiano vs stile francese: avanguardia o eleganza?

Stile italiano vs stile francese: avanguardia o eleganza?

5 min lettura
Commenti disabilitati su Stile italiano vs stile francese: avanguardia o eleganza?
2
252

Lo stile italiano nasce in un Paese ricco di storia, arte e cultura che si riversa inesorabilmente anche nella moda e nella concezione del vestirsi.

Dopo un recente viaggio a Parigi, oltre a quella dei monumenti, sono rimasta colpita dalla bellezza delle donne francesi. Il loro stile è molto elegante e sofisticato. Non escono mai di casa senza rossetto e  tacchi. Questo mi ha fatto pensare alla moda di Milano e alle eventuali similitudini e differenze.

Lo stile italiano e lo stile francese hanno sicuramente in comune il buon gusto e l’occhio per i dettagli, ma approfondiamo un po’ di più. Vi darò alcuni consigli per trovare e seguire lo stile più adatto alla vostra personalità.

 

LO STILE ITALIANO

Girando per le strada di Milano, capitale della moda italiana, capita di vedere molto stili di abbigliamento diversi. Qua regna l’espressione personale e la sperimentazione. Lo stile italiano, pur essendo classico, unisce la tradizione con pezzi di innovazione. Pensiamo al classico tailleur elegante abbinato alle scarpe da corsa, oppure look total black spezzato da un accessorio super colorato e fluorescente. Anche l’abbinamento di diverse fantasie va per la maggiore, come fiori e righe o pois e stampe grafiche. Lo stile italiano punta all’avanguardia, senza precludersi nulla o rinchiudersi in schemi prestabiliti. Tutto è lecito insomma, finché rientra nel decoro. Tuttavia non può mancare nel vostro guardaroba un cappotto over con manica scesa, un paio di jeans skinny neri, stivaletti con tacco ed elastico laterale, una t-shirt stampata sobria e occhiali dalla montatura sottile dorata. Gli accessori sono completamente free: divertitevi con berretti contrastanti, occhiali da sole dalle varie forme e gioielli a non finire.

Potete divertirvi anche con il trucco. Osate ogni tipo di rossetto: dal viola al nude. Eyeliner, ciglia finte, illuminante e nail art sono il tocco in più per rendere il vostro outfit davvero personale e unico.

LO STILE FRANCESE

L’impressione che si ha delle parigine è che siano di una bellezza inafferrabile e naturale. Per ottenere questo effetto, bisogna fare un po’ di pratica con il make-up. Trovate il fondotinta del colore giusto, non più scuro del vostro incarnato e limitate il couturing, ormai non va più di moda.  Una passata di mascara e labbra rigorosamente rosse senza contorno di matita. Se volete dare quel tocco in più al vostro viso, usate un blush rosato sulle guance e leggermente anche sulle palpebre per rendere il trucco più omogeneo.

Per quanto riguarda lo stile francese, invece, viva la tradizione! A Parigi potete vestire super classiche e femminili. Via libera a gonne in ecopelle, abiti con balze e drappeggi, calze scure e tacchi alti. Copritevi con un cardigan lungo morbido o una giacca sim e un cappottino doppio petto. In questa stagione fredda giocate anche con i cappelli e i guanti. Ovviamente per i capelli lo chignon è immancabile, accompagnato da un basco. Le righe e lo stile marinaresco, nell’immaginario, sono sempre associati allo stile francese, ma questa non è una tendenza vincolante.

 

Carica altri articoli correlati
Altri articoli da Marta Zamparutti
Altri articoli in Abbigliamento Casual
Commenti chiusi.

Leggi anche

The Dressmaker: per sapersi vendicare serve stoffa

The Dressmaker – ll Diavolo è tornato è un film del 2015 diretto da Jocelyn Moorhous…