Home Salute e Benessere Donne di valore, donne di cuore: Rosa per la vita Onlus

Donne di valore, donne di cuore: Rosa per la vita Onlus

7 min lettura
Commenti disabilitati su Donne di valore, donne di cuore: Rosa per la vita Onlus
1
35
Donne di valore, donne di cuore: Rosa per la vita Onlus

RosperlavitaUn antico detto afferma “Dico donne e dico danno” ovviamente il tutto è ironico anche se l’accezione che si da alla donna non è positiva. Bene, oggi voglio parlarvi di donne forti, coraggiose, motivate, in grado di aver dato alla luce una associazione importante, l’associazione di Rosaperlavita. Certamente si tratta di Donne che danno!(ma in senso nobile del termine)

Quindi Rosaperlavita in che modo sviluppa la sua mission?

La mission di Rosaperlavita è quella di aiutare le donne nel percorso della malattia prendendosi cura di Anima-Mente e Corpo. Rosa per la vita Onlus garantisce a tutte le donne che ne fanno richiesta,  servizi come:

  • Costituzione e gestione di gruppi di mutuo aiuto;
  • Consulenza psicologica;
  • Assistenza sociale.
  • Counseling
  • Incontri di informazione metodi  nel campo olistico
  • Serate di yoga, meditazione, e attività fisiche dolci, il tutto da viversi in ambiente rilassato e gioioso

Un’ Associazione che supporta tutte le donne ed i familiari che vivono un momento delicato, difficile, un servizio di cui tutte le donne possono beneficiare dal momento che si tratta di un supporto che avviene anche grazie al web.

La presidente dell’associazione, Maria Giovanna Lagonigro , afferma che:

L’obiettivo di Rosa per la Vita Onlus è quello,  di diffondere una nuova cultura di cura, offrendo a tutte le donne che hanno ricevuto una diagnosi oncologica la possibilità di approcciarsi in maniera diversa alla situazione attraverso un’attenzione sia olistica, che significa prendere in considerazione la donna nel suo Essere di Anima-Mente-Corpo, sia di Medicina integrata.”

Ma scopriamo più da vicino chi è Maria Giovanna Lagonigro!

Maria Giovanna, raccontaci chi sei, di cosa ti occupi…

Amo il teatro! Sono una felicissima Zelattrice con la Compagnia degli Zelattori sotto la supervisione della nostra meravigliosa regista Monica Antonioli. Sono anche responsabile del Centro di Ascolto di Rosa per la Vita, accompagno le donne in percorsi di consapevolezza personale e familiare al fine di riarmonizzare la salute e comprendere il messaggio della malattia. Ho il mio piccolo e graziosissimo Studio di Counseling dove mi sento “a casa” e dove cerco di far sentire a casa tutti i clienti che hanno deciso di fare il viaggio più interessante: quello dentro a sé stessi.

Rosaperlavita è supportata anche dalla vicepresidente, un’altra donna forte e piena di energia, Rita Belforti. Di cosa ti occupi Rita?

Sono nata a Milano nel 1964, mi sono  laureata in Scienze Naturali ed ho conseguito la specializzazione in Endocrinologia Sperimentale presso l’Università degli Studi di Milano. Dopo un breve periodo di insegnamento nella scuola superiore, ho lavorato nel campo dell’informazione medico-scientifica.

L’attività professionale nel settore farmaceutico e la contestuale esperienza personale di una malattia rara, non guaribile dalla medicina ufficiale, hanno fatto crescere in me l’ interesse per le Scienze integrative e complementari e così ho intrapreso dei percorsi formativi in vari ambiti della Medicina Olistica.  Mi sono  diplomata presso l’Accademia di Medicina Biologica Emozionale® di Loreto,  poi ho ottenuto l’attestazione di Operatore Olistico con iscrizione nei registri S.I.A.F. ed è Anateorologo con diploma rilasciato da Transpersonal Anatheòresis di Madrid.

Sono anche ricercatrice indipendente, scrivo articoli per la rivista telematica Madaat e organizzo seminari sui temi della Medicina Biologica Emozionale per diffondere la conoscenza delle Leggi biologiche della Natura e consapevolizzare l’individuo a riconoscere ed utilizzare il proprio potenziale di guarigione.

Eccole, sono loro le donne che hanno dato vita a “Rosaperlavita”insieme ad altre volontarie. Vi sembra poco?

Attualmente il 27 settembre si terrà un evento straordinario:

“La giornata dei guariti”. Si tratta di un’occasione per conoscere i casi e le testimonianze di chi è guarito dal cancro e vuole sensibilizzare l’0pinione pubblica a credere che è possibile guarire. Un messaggio di speranza, gioia e amore. Per quanti volessero approfondire è possibile collegarsi: https://www.rosaperlavita.org/index.php/blog-rosa-notizie/i-nostri-eventi/139-la-giornata-dei-guariti-e-dei-portatori-sani.html

oppure aderire tramite l’evento su facebook https://www.facebook.com/events/419626135679440

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Tumore al seno: controlli regolari, esami fai da te e buone abitudini possono salvarti la vita!

Carica altri articoli correlati
Altri articoli da Fabia Tonazzi
Altri articoli in Salute e Benessere
Commenti chiusi.

Leggi anche

Il richiamo delle locuste di Marta Zirulia

Care lettrici di Modapp, oggi voglio presentarvi un’autrice che ha saputo emozionarm…