Home Accessori di tendenza Sua maestà, la borsa !

Sua maestà, la borsa !

10 min lettura
Commenti disabilitati su Sua maestà, la borsa !
1
646

La borsa: un vero e proprio oggetto del desiderioLa borsa: un vero e proprio oggetto del desiderio

 

L’uso ed il valore della borsa hanno una storia antica. Le prime borse in epoca primitiva venivano portate dagli uomini per trasportare le armi e con la nascita della moneta si diffusero sempre di più.
In epoca medioevale nascono modelli di borsa che troviamo tutt’oggi:

  •  “zona” : la borsa da portare alla cintura, oggi chiamata marsupio,
  •  “crumena”o borsa a tracolla
  • manticula” , borsa da portare a mano , ovvero la pochette.

Dal Rinascimento in poi le borse sono considerate oggetti legati alla moda. Oggi sono diventate dei veri gioielli, come le ha definite il New York Times. Del resto anche il prezzo di alcune borse iconiche è equivalente a quello di un gioiello ed è proprio il caso di dire che comprarle è un investimento in borsa!
Ci sono alcune borse che sono delle icone e  sono entrate a fare parte della storia ed ancora oggi sono le più desiderate dalle donne.

Le borse più desiderate dalle donne di oggi

Quando si parla di it-bag è difficile non pensare alla borsa rivoluzionaria di Coco Chanel, la 2.55, la borsa trapuntata ( in gergo si dice matelasse’) con la doppia catenella e la chiusura a forma di due C intersecate tra loro. Il nome è evocativo della data in cui viene creata, febbraio del 1955.
Venne pensata per una signora moderna ed emancipata che si affacciava al mondo del lavoro. Da qui la tracolla che sostituisce il manico lasciando libere le mani. Una conquista ed un’affermazione alla femminilità non più repressa.
Associate a dive e celebrità che le hanno rese famose sono pezzi da collezione e rappresentano un punto fermo per chi le possiede.
La Chanel si presta per tutte le occasioni anche grazie ai differenti formati.
La versione più piccola la “The baby”è la 224, a seguire la 225 small, la 226 medium, la 227 large e la 228 la jumbo.
Altre borse capolavori sono quelle di Hermes, la prima è la Kelly che venne prodotta negli anni ‘30 da Robert Dumas. Il nome Kelly compare nel 1955 quando Grace principessa di Monaco, la usò per nascondere la gravidanza di fronte ai paparazzi, i fotografi riuscirono ad immortalarla, lo scatto finì sulla copertina del “Life” e da lì ha letteralmente spopolato.
Da non dimenticare la Birkin dedicata all’attrice cantante Jane Birkin. Si dice che un giorno l’attrice si trovò sullo stesso volo con Dumas, inavvertitamente rovesciò il contenuto della borsa stracolma vicino a Jean-Louis Dumas-Hermes, a cui venne subito l’idea di pensare ad una borsa comoda ma nello stesso elegante. Qualche tempo dopo lanciò il modello molto più ampio, capace di contenere tutti i capricci di una star. All’attrice piacque, la indossò e divenne subito tra le borse più ambite di tutte le donne del mondo.
Sono molte a confondere la Birkin con la Kelly, ma c’è una sottile differenza: la Birkin ha due manici ed esprime un’eleganza casual chic, la Kelly ha un manico solo e rappresenta l’eleganza raffinata.
Un’altra borsa intramontabile è la Jackie di Gucci chiamata così dal 1968 quando Jacqueline Kennedy la sfoggiò più volte al braccio. I bordi arrotondati, la chiusura a pressione, il tessuto in canvas logato, hanno reso questa borsa una delle it bag storiche ed immortali.
Nel 2009 Frida Giannini, direttore creativo della casa Gucci, ne fa una rivisitazione, aggiunge una tracolla e due nappine agganciate alla zip, la borsa cambia leggermente ma rimane sempre tra le borse iconiche. Oggi il modello si chiama Bouvier.
Ci sono altre borse che meritano di rientrare tra le immortali. Come dimenticarsi, della celebre borsa con il lucchetto di Chole, la Bow Bag di Miu Miu e la Neverfull di Louis Vuitton? Quest’ultima poi cominciamo a sognarla addirittura da quando siamo ragazzine!

“Regole” da rispettare per indossare la giusta borsa

Le borse dal marchio francese sono sempre una garanzia. Ricordate però che anche per le borse esiste un codice da rispettare.

Le maxi bag non vanno mai indossate per le grandi occasioni nè la sera, puntate su una pochette o una clutch magari in versione gioiello. La tracolla si porta solo con un look casual ed il coccodrillo è sportivo anche se molto costoso.
Se avete deciso di investire  in una borsa, sappiate che quest’anno c’è un grande ritorno al passato.

Le it bag per la prossima stagione hanno un sapore decisamente vintage e prendono spunto dagli anni ‘50, ‘70 e ’90. Scegliete voi quale, potete anche andare a scovare nell’armadio della mamma o della nonna e riesumare la borsa in pelle o in coccodrillo che hanno custodito per una vita!

Anche se non sfoggerete una borsa cult sarete sicuramente originali, non omologate e soprattutto glamour.
Tra gli accessori più originali del 2018 sicuramente il marsupio occupa un posto di rilievo e diventa la vera borsa dell’anno. Perde la tipica impronta sportiva e diventa anche classico, come quello di Chanel da portare sia in vita che a tracolla, versatile, all’insegna della praticità  ma senza rinunciare all’eleganza.

Gucci ha proposto marsupi coloratissimi, in pelle o in velluto da indossare al posto della cintura. Insomma  lo street style non è mai stato così glamour e pratico grazie al marsupio!

Ci sono modelli da far perdere la testa ed a conquistare anche le più restie, affezionatissime alla borsa,  anche perché ce ne sono  davvero di tutti i tipi e per tutte le tasche, come  quelli low cost di Primark ed H&M .
Allora cosa aspettate? Non ci sono scuse,  se volete essere al top questo è il vero must have della stagione.

  • Borse: le it bag per la nuova stagione

    Le borse sono uno degli accessori più utilizzati dalle donne Ci sono donne che adorano col…
  • Bye bye bag , ecco che arriva il “Marsupio”!

    Il ritorno del marsupio Salve ragazze, ecco che si torna in pista e stavolta  in grande co…
Carica altri articoli correlati
Altri articoli da Tiziana Giucastro
Altri articoli in Accessori di tendenza
Commenti chiusi.

Leggi anche

Passi da gigante, con gli stivali!

Finalmente e’ inverno! Eh si, perché quale miglior occasione per sfoggiare un bel paio di …