Home Curiosità Eventi Paris Fashion Week 2020: tra nuove tendenze ed “inclusività”

Paris Fashion Week 2020: tra nuove tendenze ed “inclusività”

6 min lettura
0
1
16
Paris Fashion Week 2020: tra nuove tendenze ed "inclusività"

La Paris Fashion Week 2020 si svolgerà dal 28 settembre al 6 ottobre 2020. Le collezioni primavera estate 2021 saranno svelate attraverso 19 sfilate e 20 presentazioni – alcune delle quali saranno trasmesse anche online – e con ben 45 progetti digitali.

Ad aprire questa edizione Mame Kurogouchi con una collezione fatta di pizzi e tessuti delicati e impalpabili, tra bianco, nero e colori neutri. La moda di Dior vuole essere una risposta al tempo in cui vive, una reazione ad un momento storico. Si sogna con abiti lunghi see-through in mussoline di seta declinati in azzurri opachi, ocra scuro e arancio spento. O in chiffon impreziositi da ricami e piccole perline.

Louis Vuitton, Givenchy, Chloé, Kenzo: grandi Maison porteranno in passerella le loro creazioni, con gli occhi del mondo puntati addosso. Un evento come questo, che celebra il meglio della moda, è certamente anche un inno alla bellezza.

Il settore fashion ha ancora molta strada da compiere in materia di inclusività, perché è ancora molto legato a determinati ideali difficili da scardinare. Proprio per questo, in risposta alla settimana della moda francese, si è svolto un evento particolare nel luogo simbolo della città.

Donne plus size, donne di ogni colore e ogni taglia, donne il cui corpo è stato segnato per sempre da una malattia, un handicap, un incidente: donne normali, quelle che si incontrano ogni giorno nella propria quotidianità, rappresentanti della bellezza femminile in ogni sua forma hanno sfilato sotto la Tour Eiffel nel giorno di apertura della Paris Fashion Week, proprio per lanciare un messaggio potente:

“tutti i corpi meritano rispetto e non esistono canoni di bellezza da rispettare a tutti i costi”

Oltre 500 donne hanno mostrato al fashion system quanto sia variegato il mondo femminile chiedendo così maggiore apertura, uscendo fuori dai canoni di eccessiva magrezza che ancora dominano il settore. Sicuramente abbiamo potuto ammirare Ashley Graham sulla passerella di Fendi alla Milano Fashion Week. Ma solo pochi mesi fa allo stesso evento prese parte una modella in evidente sottopeso che aveva suscitato grandi polemiche ed indignazione. E’ stato chiaro in quell’occasione quanto fosse necessaria ed urgente una seria riflessione sul tema.

Quest’anno infatti abbiamo avuto, oltre Fendi, anche l’esempio positivo di Valentino con le sue “donne normali” in jeans e scarpe basse.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Fashion Week chiama: Parigi risponde!

 

 

Carica altri articoli correlati
Altri articoli da Rossana Nardacci
Altri articoli in Eventi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Capelli corti? Ispirati al taglio di Alessia Marcuzzi

Temptation Island è finito da pochi giorni. La conduttrice Alessia Marcuzzi si è congedata…