Home Curiosità Ferragosto: tradizioni ed origini

Ferragosto: tradizioni ed origini

7 min lettura
Commenti disabilitati su Ferragosto: tradizioni ed origini
1
20
Ferragosto: tradizioni ed origini

Alla ricerca delle radici di una festa che ricorda l’Assunzione di Maria, celebrata in Italia ed in altri Paesi cattolici

Dici Ferragosto ed il primo pensiero va al cocomero, gustato in spiaggia, buono, rosso, fresco. Ma anche alle grigliate, ai falò in riva al mare ed al bagno di mezzanotte, gavettoni, gite fuori porta.

Ma cosa si festeggia esattamente il 15 Agosto?

Ma cosa si festeggia esattamente il 15 Agosto?

In Italia, in particolare, dove è un giorno festivo, così come in altri paesi cattolici, ricorre l’Assunzione di Maria, anche se i festeggiamenti affondano le loro radici molto indietro nel tempo.

Il termine Ferragosto, infatti, deriva dal latino Feriae Augusti, “riposo di Augusto”, alludendo all’imperatore Ottaviano Augusto che le istituì nel 18 a.C. in onore di varie divinità e per garantire un momento di riposo dopo il periodo di fatica nei campi per la raccolta del grano.

La consuetudine romana di organizzare ovunque nell’Impero corse di cavalli e di adornare gli animali da tiro, finalmente a riposo anche loro, con fiori e nastri, si è conservata. Si pensi per esempio alla Cavalcata dell’Assunta a Fermo, il 15 Agosto o al Palio di Siena, in cui si corre il 16.

Intorno al VII secolo d.C., la Chiesa Cattolica istituì la celebrazione dell’Assunzione delle Vergine, di qui le feste in onore della Madonna, celebrate con processioni, fiere di bestiame, pranzi di famiglia e così via.

Come nasce la tradizione del pic nic?

Come nasce la tradizione del pic nic?

 

La gita di Ferragosto nasce invece durante il Ventennio fascista. Il Fascismo organizzava i “Treni popolari di Ferragosto“, convogli a prezzi stracciati che portavano gli Italiani in giro per il Belpaese.

Un’offerta valida solo per il 13, il 14 ed il 15 Agosto in due varianti: “Gita di un solo giorno” (raggio di 50-100 km) e “Gita dei tre giorni” (100-200). Fu una delle prime volte nella storia dell’Italia moderna che gli Italiani avevano la possibilità, a prezzi ridotti, di visitare spiagge, monti e città che difficilmente avrebbero visto. E poichè l’offerta non prevedeva il vitto, la gente si portava il pranzo da casa: ecco, dunque, nascere la tradizione del pranzo al sacco e del pic nic.

Questo è ciò che si fa a casa nostra, ma negli altri Paesi come si festeggia? In generale, nel mondo, il 15 Agosto è giorno festivo solo dove viene celebrata la festa dell’Assunta che non si chiama Ferragosto.

L’idea di una festa d’estate, sempre legata alla fine del raccolto, esiste anche in altre forme

In Gran Bretagna, per esempio, è l’ultimo fine settimana di Agosto ad essere festivo e ad essere celebrato con gite e pranzi in famiglia. In Irlanda ed in Islanda, invece, una festa simile si tiene nel primo fine settimana del mese.

Tradizionalmente il 15 Agosto i Polacchi celebrano la Madonna della Terra. Alla Vergine si portano fiori, erbe e verdure per la benedizione che poi vengono riportate nei campi come buon auspicio per il raccolto. E’ un’usanza che si è mantenuta soprattutto nelle campagne, mentre in città si festeggia con mercatini, bancarelle e processioni. La stessa tradizione di portare le erbe a Maria esiste in Austria, dove è ancora molto sentita e viene celebrata con processioni in abiti tradizionali.

In tutte le città spagnole, fortemente cattoliche, vengono organizzate grandi feste in onore della Madonna che durano anche più giorni.

In Grecia, il Ferragosto si chiama “Dekapentavgoustos” ed è una delle feste religiose più sentite, tanto da essere definita la Pasqua dell’estate. Si organizzano gite a chiese e santuari mariani, si ascolta la messa e poi si pranza, all’aperto, con tutta la famiglia.

In Svizzera invece la tradizione dipende da Cantone a Cantone ed addirittura da distretto a distretto ma spesso si festeggia la domenica più vicina al 15 di Agosto.

In Slovenia è un giorno festivo ma non riconosciuto legalmente. In ogni caso, nel giorno di Ferragosto, la maggior parte di aziende e negozi chiudono.

Per i Tedeschi non è una festa, tranne che in Baviera e nella Saar.

Un buon Ferragosto a tutte voi!

 

 

Carica altri articoli correlati
Altri articoli da Rossana Nardacci
Altri articoli in Curiosità
Commenti chiusi.

Leggi anche

Indossare i tacchi alti sul lavoro è un dovere in Giappone

Una dichiarazione che ha fatto sorgere in tutto il mondo movimenti ed associazioni per can…