Cosmesi primaverile: 3 cose da considerare

5 min lettura
Commenti disabilitati su Cosmesi primaverile: 3 cose da considerare
0
16
Cosmesi primaverile: quali prodotti utilizzare?

L’inverno ha messo a dura prova la pelle di tutti: le temperature basse e la carenza di luce hanno spesso spento la luce naturale che emana di solito, e messo in evidenza i difetti. Ma adesso che è finalmente tornato il sole e si può nuovamente percepire un po’ di calore sul viso, è bene trattare la pelle nel modo giusto e prestare attenzione ai prodotti che si usano.

Ecco, quindi, 3 cose da considerare per una perfetta routine di cosmesi primaverile.

Utilizzare prodotti delicati e naturali

Finalmente è primavera ed è tempo di osare con i colori. Ma attenzione a non stressare troppo il viso: con il freddo la pelle si è seccata, ed è molto più facilmente irritabile. Ora che è arrivato il primo caldo, poi, la pelle è esposta ad altri tipi di rischi tipici della primavera, come allergie, irritazioni da contatto e dermatiti. In poche parole: è molto delicata, e ha bisogno di essere trattata con estrema cura.

È bene evitare l’applicazione di prodotti troppo elaborati e ricchi di sostanze chimiche, che vanno a soffocare la pelle e non la fanno respirare.

Prodotti delicati, come i cosmetici naturali Bsoul, invece, aiuteranno a prevenire l’insorgenza degli inestetismi della pelle, a idratarla in modo corretto e a proteggerla da tutti i fattori di rischio che in primavera si aggirano nell’aria.

Attenzione all’idratazione

Come abbiamo detto, con il lungo periodo di freddo appena passato la pelle, in particolare quella del viso, si è seccata: ora più che mai ha bisogno di idratazione. Via libera, quindi, a creme e spray idratanti.

Attenzione, però: la primavera è ballerina, un giorno le temperature sono alte e quasi estive, quello dopo torna il freddo polare. E al variare delle temperature, cambiano anche le esigenze della pelle. La soluzione giusta è modificare la routine ogni giorno, e alternare creme più leggere ad altre più corpose a seconda della giornata. Preferisci sempre creme naturali e ricche di vitamina C, che aiuta a proteggere la pelle dall’azione dei radicali liberi e ne migliora l’aspetto, rendendola più liscia e più giovane.

Non bisogna dimenticare poi di idratare la pelle anche dall’interno: è consigliabile bere almeno 2 litri di acqua ogni giorno, o le creme da sole non potranno farti arrivare al risultato che speri. Una bella pelle è idratata anche e soprattutto da dentro.

Curare l’alimentazione per curare la pelle

E anche bere l’acqua non è sufficiente, se non è abbinato a delle buone abitudini alimentari. La pelle è la prima ad avvisarci quando stiamo mangiando male: brufoletti, arrossamenti e irritazioni spuntano ogni volta che esageriamo con i carboidrati e, in generale, con tutti i cibi con alto indice glicemico.

Una sana alimentazione permette di evitare l’insorgenza di questi inestetismi e, al contrario, avere una pelle luminosa e visibilmente in salute. A questo proposito non possono mancare nella dieta tante verdure (a foglia verde soprattutto), cereali integrali e frutta fresca di stagione. Ideali anche i frutti rossi, che servono a favorire la microcircolazione.

Carica altri articoli correlati
Altri articoli da Rossana Nardacci
Altri articoli in Bellezza
Commenti chiusi.

Leggi anche

Maturità 2024: consigli utili per affrontare lo stress

Gli esami di maturità rappresentano un momento fondamentale nella vita di ogni studente. Q…