Home Bellezza A prova di sandali: i piedi tornano protagonisti

A prova di sandali: i piedi tornano protagonisti

4 min lettura
Commenti disabilitati su A prova di sandali: i piedi tornano protagonisti
0
31
A prova di sandali: i piedi tornano protagonisti

Un miniprogramma per far sì che i piedi siano sempre perfetti Un miniprogramma per far sì che i piedi siano sempre perfetti

 

  1. Pediluvio su misura. In questo periodo andrebbe fatto tutte le sere, ma, se non ci riesci, almeno una volta a settimana, perchè è d’obbligo. Serve a sgonfiare le gambe e rendere più morbide l’epidermide. Riempi una bacinella di acqua tiepida ed immergici dentro i piedi fino oltre le caviglie, lasciandoli in ammollo per almeno un quarto d’ora. Puoi avere benefici diversi a seconda di ciò che sciogli nell’acqua: se hai la pelle molto secca, aggiungi qualche goccia di olio essenziale di lavanda, di amido di mais o di bicarbonato; se soffri invece di ritenzione idrica, versaci 2 manciate di sale grosso.
  2. Gommage esfoliante. Dopo il pediluvio, ci vuole un gommage esfoliante o uno scrub che servirà a rimuovere le cellule morte. Applica il prodotto con movimenti circolari partendo dalla punta dei piedi fino alle caviglie. Insisti soprattutto sui talloni.
  3. S.O.S. ispessimenti e cuticole. Ora, per eliminare antiestetici ispessimenti e callosità, utilizza la pietra pomice oppure la raspa di alluminio. Stai molto attenta a non esagerare perchè rischi di rendere la pelle troppo sottile e quindi più sensibile e maggiormente soggetta ad irritazioni. Non provare mai a rimuovere la pelle ispessita con le forbici, rischi di procurarti infezioni. Immergi di nuovo i piedi nell’acqua per qualche minuto, asciuga bene e poi, con un bastoncino di legno d’arancio, spingi le cuticole verso la base delle unghie. Se, oltre agli ispessimenti, hai anche il problema di calli o verruche, rivolgiti ad un podologo che ti saprà consigliare i prodotti giusti.
  4. Cura delle unghie. Per regolare le unghie non usare le forbici, ma utilizza un tronchesino. Fai il taglio diritto senza toccare i bordi. Tagliare le unghie “quadrate” aiuta a prevenire la formazione dell’unghia incarnita che, nella maggior parte dei casi, è proprio la conseguenza di un taglio sbagliato. Arrotonda gli angoli dell’unghia con una limetta di cartone. Il movimento va effettuato inclinando la limetta verso l’interno dell’unghia e procedendo dall’angolo verso il centro, sempre nella stessa direzione, fino a dare la forma desiderata. Passa poi il buffer (mattoncino levigante) che serve a togliere le imperfezioni.
  5. Tocco finale: lo smalto. Separa le unghie con un separadita oppure con dei batuffoli di cotone e stendi sulle unghie una base trasparente dall’effetto rinforzante. Quando la base è asciutta, procedi con lo smalto, prima sulla zona centrale dell’unghia, poi sui lati. Dopo alcuni minuti, quando lo smalto è asciutto, passa una seconda mano.

 

Carica altri articoli correlati
Altri articoli da Rossana Nardacci
Altri articoli in Bellezza
Commenti chiusi.

Leggi anche

Indossare i tacchi alti sul lavoro è un dovere in Giappone

Una dichiarazione che ha fatto sorgere in tutto il mondo movimenti ed associazioni per can…