Home Consigli utili La regola del tre: un aiuto a concentrarsi sulle priorità

La regola del tre: un aiuto a concentrarsi sulle priorità

3 min lettura
Commenti disabilitati su La regola del tre: un aiuto a concentrarsi sulle priorità
6
117
La regola del tre

È trascorso appena un mese dalle ultime vacanze e vi sentite già stanche? Come e, forse, anche più di prima?

Ma soprattutto siete rientrate alla vita normale cariche di buoni propositi che state puntualmente disattendendo?

Rasserenatevi, siete in ottima e numerosa compagnia!

Nulla di strano, a parte la vaga sensazione di stordimento che vi saluta la mattina appena sveglie ed a volte vi accompagna anche nella giornata.

C’è un modo per tenere a freno tutto ciò e recuperare quello spirito leggero e poetico dei giorni di festa: usare la regola del tre.

Semplice, come contare sulla punta delle dita.

Funziona come una bussola per ritrovare la strada della serenità, quella che ci fa sentire energiche come le prime giornate di primavera.

Ecco di cosa si tratta: basta farvi poche domande, ben precise. E, ovviamente rispondere a voi stesse con franchezza.

Regola del tre: in cosa consiste?

Per esempio: c’è qualche cosa di nuovo, qualche progetto che avete deciso di iniziare e che è fermo da più di tre settimane? È molto probabile che abbiate scelto una cosa che non fa del tutto per voi. Lasciate questi progetti in stand by e cercatene uno nuovo che vi motivi e vi interessi di più.

La regola del tre funziona bene anche per fare spazio intorno a noi, sia che si tratti spazio materiale dentro casa sia che si tratti di spazio mentale e di tempo. Fare spazio significa sentirsi alleggerite, con tutto il positivo che ne consegue.

Nell’ armadio avete abiti che non riuscite ad eliminare, ma che non indossate da almeno tre stagioni?

Allora è giunto il momento di fare qualcosa, perché questo status quo mal si addice al vostro spirito libero, alla ricerca della serenità.

E se proprio qualche cosa dell’armadio non vi convince più, ma non riuscite a mandarla in soffitta insieme ai vecchi libri, ricordate che potete sempre regalarla e sarete felici tre volte: perché avete fatto una scelta, perché finalmente avete trovato lo spazio necessario nell’ armadio, perché avrete donato a qualcuno qualcosa di nuovo e inaspettato.

Ed ora siete pronte per iniziare: 1, 2, 3, VIA verso la leggerezza!

Carica altri articoli correlati
Altri articoli da Alessia Avietti
Altri articoli in Consigli utili
Commenti chiusi.

Leggi anche

Quanto conta la psicologia in un matrimonio?

Lo stress prematrimoniale è un dato di fatto che può essere superato facilmente. Ma in che…