Home Eventi Festival del Cinema di Venezia 2019: divi vs webstar

Festival del Cinema di Venezia 2019: divi vs webstar

5 min lettura
Commenti disabilitati su Festival del Cinema di Venezia 2019: divi vs webstar
1
66
Festival del Cinema di Venezia 2019: divi vs webstar

A Venezia i reality sfidano Hollywood

Il red carpet della Mostra del cinema di Venezia è un luogo incantevole che ha visto sfilare sogni di intere generazioni e che, anche nei giorni scorsi, è stato calcato da star di prima grandezza come Brad Pitt, Vincent Cassel, Jude Law, Scarlett Johansson, Penèlope Cruz, Cate Blanchett, Pedro Almodòvar, per citare alcuni attori e registi.

Da qualche anno a questa parte però, sul red carpet sfilano in parallelo personaggi non proprio legati alla settima arte, vestiti da importanti marchi della moda, truccati da grandi griffe, che poi raccontano su Instagram la loro giornata da sogno sul tappeto rosso. Questo, ovviamente, ha fatto storcere il naso ai puristi, a qualche attore ed i soliti bastian contrari che su Instagram si sono domandati: che cosa ci fanno sul red carpet ex tronisti, ex Gf, ex isolani, influencer, blogger, attori di soap, teen idol?

Cosa c’entrano Andrea Iannone e Giulia De Lellis con la Mostra del Cinema e perchè il loro arrivo genera lo stesso interesse per gli Italiani delle bellezza immortale di Brad Pitt o della prova da Oscar di Joaquin Phoenix in Joker? Qualcuno li avrà invitati ovviamente, proprio per sfilare con i loro abiti, i loro gioielli, per partecipare ai loro party. Perchè Venezia è una grande vetrina non solo per film ed attori ma anche per gli sponsor. E non solo quelli principali che fanno feste selezionatissime, ma anche per una serie di brand che acquistano biglietti per i film e spazi nei maggiori hotel per il loro angolo hospitality.

Red carpet: set perfetto per scatti cinematografici

Red carpet: set perfetto per scatti cinematografici

Essere a Venezia per le nostre star dei social e del piccolo schermo è un lavoro, tanto che spesso sono le agenzie che le gestiscono a pagare viaggio ed alloggio. E farsi notare su quella passerella è un viatico per attirare l’attenzione e creare nuove interazioni.

Ricordate nel 2016 la sfilata di Giulia Salemi e Dayane Mello con tanto di spacco vertiginoso? Bene, quest’anno il nome da segnarsi è quello dell’influencer bergamasca Ludovica Pagani, soprannominata “la Diletta Leotta della Rai” (ha partecipato a Quelli che il calcio). La Pagani si è presentata sul red carpet vestita da cappuccetto rosso, si è sfilata il cappuccio ed ha mostrato un abito dotato di uno spacco con vista sul “lato b”.

In alcuni casi i fotografi vecchia scuola, però, non sono molto teneri con i nuovi arrivati: una coppia di un reality è stata liquidata velocemente mentre offriva un bacio ai flash nell’attesa di qualche divo di Hollywood.

L’evento che ha unito i due mondi presenti sul red carpet, quello del cinema  e quello degli influencer, è stato il documentario sulla vita di Chiara Ferragni nella sezione Sconfini. Anche in questo caso gli inviti erano ambitissimi. Chissà se per il red carpet, per il film o per la grande festa finale.

 

Carica altri articoli correlati
Altri articoli da Rossana Nardacci
Altri articoli in Eventi
Commenti chiusi.

Leggi anche

Zaini sotto accusa: alle elementari un alunno su due soffre di mal di schiena

Mal di schiena, fenomeno in aumento per colpa anche di tablet e smartphone Oggi un bambino…