The Meghan Effect: un’influencer a Windsor

4 min lettura
Commenti disabilitati su The Meghan Effect: un’influencer a Windsor
0
207
The Meghan Effect: un'influencer a Windsor

Meghan Markle è tra le fashion influencer dell’anno

Meghan Markle è tra le fashion influencer dell'anno

The Meghan Effect: sembra un film, invece è il fenomeno per cui un qualunque marchio indossato dalla dinamica duchessa neo-sposa di Harry vede aumentare il traffico web del 200%. Pertanto, secondo Lyst, il motore di ricerca dei vestiti, Meghan è tra le fashion influencer dell’anno: da sola, ha riportato di moda lo scollo a barchetta.

Le tendenze di Google confermano che ci impicciamo di tutto: quanto pesa, con chi era sposata, cosa fa quel manigoldo di suo padre. Meghan è la protagonista di tutte le storie. Serve a far sembrare progressista anche l’ultimo dei monarchici: è femminista, afroamericana, capace di parlare in pubblico senza sembrare imbalsamata.

Serve a far sentire sensibili le modaiole: magari si dimentica di tagliare un’etichetta: a Kate non succederebbe mai ma è la paladina dei marchi eticamente responsabili.

Soprattutto: serve a far sembrare intelligenti persino noi pettegoli, con la scusa che la storia , quella che finisce sui libri di scuola, comincia sempre come pettegolezzo. Vi ricordate Wallis Simpson?

Alla fine di Novembre un comunicato ha annunciato il trasloco dei Sussex: dalla casetta nei giardini di Kensington (ad un tiro di tiara dal mulino bianco dei Cambridge) al cottage nella residenza di Frogmore, a Windsor. Una decisione che avremmo preso tutte. Voi vivreste nel palazzo di vostra cognata?

Ma, siccome si tratta di Meghan, Harry è soltanto un “accessorio, nasconde infinite dietrologie: non tutte coerenti, ma tutte irresistibili. Vuole crescere i figli lontani dai mille paparazzi di Londra, vuole mettere 30 km tra sè e quella “rigidona” di Kate, vuole avere spazio per ospitare la madre (che ha passato il Natale a Sandringham, perchè la regina ha imparato ad assecondare le principesse del popolo).

Meghan Markle è molto attenta a quello che indossa

Meghan non solo legittima vanità come quando si veste da principessa ( in total black Givenchy o in completo blu elettrico Givenchy e tulle di Oscar de la Renta) ma anche per impegno sociale, quando sceglie di indossare e quindi promuovere piccoli marchi di sani principi. Come le sneaker ecosostenibili Veja realizzate con gomma selvaggia della foresta amazzonica. Oppure i jeans Outland confezionati da sarte cambogiane salvate dal traffico di esseri umani. In 48 ore hanno registrato un picco di vendite del 1000%.

Carica altri articoli correlati
Altri articoli da Rossana Nardacci
Altri articoli in Curiosità
Commenti chiusi.

Leggi anche

Digital distortion, la moda online del fotoritocco

Immagini di corpi non veri, un pò come quello di Barbie. Il tutto grazie a foto manipolate…