Monica Vitti, una bellezza originale e senza tempo

4 min lettura
Commenti disabilitati su Monica Vitti, una bellezza originale e senza tempo
1
13
Monica Vitti, una bellezza originale e senza tempo

Compirà 90 anni il 3 Novembre ma da più di venti anni è uscita di scena, chiusa nel silenzio di una triste malattia che l’ha portata lontana dal pubblico. Monica Vitti è diventata un’icona della modernità ante-litteram sia per il suo temperamento sia per l’aspetto fisico.

Un modello estetico molto contemporaneo senza mai uniformarsi

 

Monica Vitti è stata capace di passare dai film di Michelangelo Antonioni (L’avventura, La notte, Deserto rosso) alla commedia all’italiana come unica donna al fianco di Alberto Sordi, Ugo Tognazzi, Vittorio Gassman e Nino Manfredi.

Un mix di ironia e personalità che Monica incarna in uno stile tutto suo e che è molto attuale ancora oggi. Un’eleganza classica mista ad una passione per il casual Anni ’70: tubini al ginocchio, pantaloni dal taglio a zampa abbinati a camicie sartoriali e blazer sagomati in vita.

Fuori dal set, sono tante le immagini in cui è immortalata con gli occhiali da sole ed i vestiti con stampe a fiori o gli abiti a palloncino, che erano tra i suoi preferiti ed ancora adesso sono ripresi dagli stilisti per le nuove proposte di moda.

Del resto le sue caratteristiche erano più simili a quelle apprezzate oggi: alta 1,73 metri, longilinea, con un naso imperfetto che si è sempre rifiutata di ritoccare, la Vitti non rispondeva al prototipo della maggiorata che imperversava in quel periodo, come Sophia Loren, Gina Lollobrigida o Silvana Mangano. La sua era una bellezza moderna ed anticonformista.

LEGGI ANCHE: Mina, la cantante che ha anticipato mode e tendenze

Il make up di Monica Vitti, un inno agli Anni ’70

Il suo make up evidenziava la carnagione chiara ma non nascondeva le lentiggini, altro segno distintivo dell’attrice. Riflettori puntati sugli occhi, sottolineati da una riga di eyeliner nero che partiva dall’attaccatura delle ciglia per arrivare fino all’estremità.

L’ombretto era quasi sempre sui toni dell’azzurro, come voleva il mood degli anni, mentre il tocco finale era dato dalle ciglia finte a nastro. Le labbra apparivano quasi sempre nude, ben idratate e rivestite da un velo di rosa. Non a caso risale a quel tempo la moda del lucidalabbra, che è proprio il prodotto per regalare alla bocca quella consistenza brillante, quasi “a specchio”.

Ed i capelli? Indomabili, folti, scompigliati sulle spalle e biondi (quasi sempre, di rado ha cambiato colore). si ritrovano anche oggi nei tagli scalati, con ciocche intorno al viso, che vengono suggeriti per la prossima stagione.

 

 

Carica altri articoli correlati
Altri articoli da Rossana Nardacci
Altri articoli in Celebrità
Commenti chiusi.

Leggi anche

Nairy Baghramian, un’artista visiva nata in Iran

La bella mostra Furia Series – Nairy Baghramian. Misfits si visita piacevolmente per…