L’arte di creare un’essenza: la figura del profumiere

5 min lettura
Commenti disabilitati su L’arte di creare un’essenza: la figura del profumiere
0
9
L'arte di creare un'essenza: la figura del profumiere

Creare una fragranza personalizzata non è semplice: quando ci si reca dal profumiere per avere la propria essenza esclusiva, quest’ultimo è chiamato a “tradurre” in profumo l’indole del suo cliente e a rappresentarlo, mettendo insieme fragranze che ne siano l’espressione più pura.

Il rapporto tra il Naso ed il cliente diventa intimo e profondo, perché l’alchimista del profumo ne diventa quasi il confidente, lasciando che egli si racconti e spieghi nel dettaglio quelli che sono i suoi desideri.

Chi desidera una fragranza personalizzata vuole ritrovare i profumi e le atmosfere dei suoi momenti più belli evocando quelli che sono i ricordi più cari. Solo un profumiere sensibile è in grado di tradurre tutto questo concependo una serie di note olfattive, che andranno poi a comporre quell’essenza che resterà per la vita.

Uno dei Nasi più celebri degli ultimi anni è Francis Kurkdjian, profumiere franco-armeno, vincitore nel 2001 del prestigioso Prix Francois Coty, un riconoscimento dedicato alla leggenda della profumeria mondiale, Coty.

Talentuoso, innovativo e fantasioso, Kurkdjian ha dato vita alla propria maison nel 2009, Profumi Maison Francis Kurkdjian, specializzata nella creazione di profumi di nicchia, fragranze originali e ricercate, adatte ai clienti più esigenti, che vogliono davvero distinguersi.

 

Cosa distingue i profumi di nicchia?

Gli scaffali dei negozi sono invasi da decine di boccette colorate, contenenti fragranze di ogni genere, adatte a tutte le tasche. Questi prodotti, molto spesso, vengono pubblicizzati da personaggi famosi, che invogliano all’acquisto in spot ammiccanti, per i quali i brand spendono migliaia di euro.

Storiche maison di gioielli e persino marchi di borse, si cimentano nella creazione di essenze sempre nuove interpellando i Nasi più famosi in circolazione per farlo. Ma il profumo di nicchia non è niente di tutto questo, è molto di più.

Chi si affida a questo tipo di fragranza per raccontare sé stesso, lo fa con la certezza di avere un prodotto unico, ricercato, creato utilizzando materie prime rare e preziose, in grado di dare vita ad identità aromatiche pensate per chi davvero vuole fare del profumo una rappresentazione di sé.

Il profumo dei vip

Molti personaggi del mondo dello spettacolo e tanti volti noti del jet set internazionale, si rivolgono ai Nasi più sensibili della profumeria mondiale, per creare qualcosa che ne costituisca davvero l’essenza, nel senso letterale del termine.

La Regina Elisabetta II è una delle perfume addicted che si è rivolta ad un Naso, per avere il suo profumo personale. La profumiera che l’ha concepito ha impiegato ben 2 anni per dare vita alla fragranza che rappresentasse in modo fedele la Regina, la quale ha dato la sua approvazione solo al quarto tentativo, dopo che le erano stati sottoposti diversi campioni.

La sovrana è rimasta talmente soddisfatta del lavoro dell’esperta profumiera, a tal punto da aver ordinato una gamma di accessori con la medesima fragranza, tra cui candele, diffusori per ambienti e persino il profumo per le lenzuola.

Le comuni fragranze non sono in grado di conquistare come accade per i profumi di nicchia, essenze concepite per chi davvero intende distinguersi ed essere unico, in tutti i sensi.

 

Carica altri articoli correlati
Altri articoli da Rossana Nardacci
Altri articoli in Bellezza
Commenti chiusi.

Leggi anche

Costumi monospalla: i modelli più in voga dell’estate 2022

Anche per il 2022 i modelli monospalla saranno protagonisti in riva al mare Al mare, in pi…