Composizioni musicali in onore della Shoah

3 min lettura
Commenti disabilitati su Composizioni musicali in onore della Shoah
0
0
Composizioni musicali in onore della Shoah

La Shoah o Olocausto è un periodo oscuro della storia in cui milioni di persone, principalmente di origine ebraica, furono perseguitate ed uccise durante il regime nazista durante la Seconda Guerra Mondiale.

La creazione di composizioni musicali in onore della Shoah è stata un modo importante per commemorare le vittime dell’Olocausto e per esprimere il dolore e la riflessione sulla tragedia. Diversi compositori hanno dedicato opere alla memoria delle vittime dell’Olocausto.

LEGGI ANCHE: Leggere per ricordare: i libri sulla Giornata della Memoria

Musica in memoria della Shoah

La creazione e l’ascolto di musica in memoria della Shoah sono modi significativi per onorare le vittime e riflettere sull’orrore della tragedia.

A seguire alcune composizioni musicali che sono state scritte in memoria della Shoah:

“Kaddish” di Leonard Bernstein

Questo è un lavoro per soprano, coro ed orchestra che Bernstein ha scritto in memoria di John F. Kennedy. Il testo include la recitazione del Kaddish, la preghiera ebraica dei morti e riflette sulla perdita ed il lutto.

“Schindler’s List” di John Williams

Colonna sonora del film “Schindler’s List” di Steven Spielberg. La musica è toccante e commovente ed è una riflessione sulla tragedia dell’Olocausto.

“Symphony N°3 (Kaddish)” di Leonard Bernstein

Un’altra opera di Bernstein. Una sinfonia che include il testo del Kaddish ed esplora temi di fede, dubbio e speranza.

“Eli, Eli” di Hannah Szenes

Una canzone scritta da Hannah Szenes, una giovane ebrea ungherese che combatté nell’esercito britannico durante la Seconda Guerra Mondiale.

La canzone esprime la sua speranza e la sua fede nonostante le circostanze terribili.

“Different Trains” di Steve Reich

Questo lavoro per quartetto d’archi e nastro pre-registrato di Reich riflette sulle esperienze dei sopravvissuti all’Olocausto che hanno viaggiato su treni.

La composizione combina interviste registrate con la musica.

“Innocence” di Paul Grabowsky

Un lavoro che commemora le vittime dell’Olocausto. Grabowsky è un compositore australiano che ha scritto questa opera in memoria della madre, una sopravvissuta all’Olocausto.

La musica è una forma d’arte soggettiva e personale, quindi le preferenze possono variare. Esplora queste composizioni e trova quelle che ti toccano personalmente in memoria della Shoah!

Carica altri articoli correlati
Altri articoli da Rossana Nardacci
Altri articoli in Curiosità
Commenti chiusi.

Leggi anche

Frida Kahlo: la donna che ha colorato il dolore

Frida Kahlo, celebre artista messicana, è stata molto più di una pittrice. È stata un̵…