Home Interviste La moda secondo Leonardo Ginefra

La moda secondo Leonardo Ginefra

5 min lettura
Commenti disabilitati su La moda secondo Leonardo Ginefra
0
222
leonardo ginefra moda

A tu per tu con Leonardo Ginefra: il total black, la moda e il suo approccio. Ecco come  vestono i registi “esordienti”

 

Care lettrici di Modapp, oggi voglio condividere con voi il punto di vista sulla moda di un giovane regista, Leonardo Ginefra, il quale ha recentemente realizzato un film dal titolo “L’invisibile essenza dell’anima”.

Ecco cosa ci ha raccontato:

– Tu e la moda: il tuo stile, il tuo look in una parola. Quando canti hai una preferenza per uno stile piuttosto che per un altro?

Il mio look è assolutamente dark, come la mia filosofia e gran parte della musica che ascolto. Se canto mi piace cantare in lingua spagnola, mi riferisco a tutto il filone gitano alla quale sono molto legato.

– Ci sono stilisti che ti affascinano particolarmente o abiti di un certo tipo che indossi per occasioni particolari?

Per le occasioni particolari mi piace vestirmi ispirandomi allo “stile americano” ovvero pantaloni larghi con i tasconi laterali, giacca e camicia, scarpe “new Rock” …Insomma non bado a spese! Le New Rock si sa sono costosissime, ma definiscono al meglio il mio stile dark ovviamente… Con queste scarpe ai piedi mi sento a mio agio! In poche parole? Amo vestirmi tutto completamente di nero.

 

– Bene a questo punto, è anche scontato ma essendo una “domanda di rito”, te la pongo lo stesso…Che tipo di accessori prediligi? Borse, cinte, sciarpe? (Di sicuro saranno nere!)

Prediligo anelli e collane, ho completato la mia collezione di croci gotiche ed anelli con pietre colorate. Vale a dire pietra nera, rossa, bianca, celeste. Pietre che rispecchiano quella che è la mia personalità molto cangiante. Mi piacciono gli accessori originali, quelli che comunicano aldilà della loro funzionalità…

– Il tuo rapporto con la moda in generale, cosa indossi più facilmente tra bracciali, orecchini, anelli…Hai un accessorio portafortuna?

 

Non ho nessun portafortuna, credo che porterò con me nella tomba il mio anello d’argento con pietra nera che ho ormai da 20 anni.  Non seguo assolutamente la moda, adoro essere fuori contesto sempre, o meglio la maggior parte delle volte è così, a meno che la moda del momento non corrisponda al mio stile, fatto di colori come il bianco, il nero ed il marrone.

– Ti piace osare con colori eccentrici o preferisci delle tonalità “pastello” più sobrie?

Non mi definisco una persona troppo eccentrica, di conseguenza anche quello che indosso, non è mai “un pugno in un occhio”. A volte mi stupisco di quanto possa essere versatile passando dal nero alle tonalità assolutamente sobrie. Non amo particolarmente i colori pastello ma, se serve, se gli eventi a cui partecipo lo richiedono, mi adatto.

 

Una piccola chicca per voi, anche la mia auto è nera ma a differenza delle altre ha un bellissimo disegno rosso sulla parte posteriore ed anteriore. E’ un disegno personalizzato: mi piace distinguermi ma con gusto. Per me questa decorazione ha un valore aggiunto perché è stata realizzata da un mio caro amico.

 

 

Carica altri articoli correlati
Altri articoli da Fabia Tonazzi
Altri articoli in Interviste
Commenti chiusi.

Leggi anche

Desdemona, una canzone dedicata alle vittime di violenza di genere

La violenza di genere è un fenomeno che nel nostro Paese ha una diffusione ed un radicamen…