Moda barocca, uno stile eccentrico e fantasioso

4 min lettura
Commenti disabilitati su Moda barocca, uno stile eccentrico e fantasioso
0
17
Moda barocca, uno stile eccentrico e fantasioso

Nell’ arte con il termine «barocco» si indica uno stile artistico che storicamente coincide con l’arte prodotta dagli inizi del Seicento alla metà del Settecento. Il termine verrà utilizzato solo dopo la fine di questo periodo dagli scrittori di età neoclassica, con il chiaro intento dispregiativo, per evidenziare i caratteri di irregolarità di questo stile.
Il termine barocco, oltre ad individuare uno stile attuato in un periodo storico preciso, sembra contenere in sé una precisa categoria estetica universale che supera l’applicazione stilistica attuata nel Seicento e Settecento. Esso indica tutto ciò che è fuori misura, eccentrico, eccessivo, fantasioso, bizzarro, ampolloso, magniloquente, ma soprattutto che tende a privilegiare l’aspetto esteriore ai contenuti interiori.

Moda barocca, uno stile eccentrico e fantasioso

Le caratteristiche della moda barocca

La moda barocca è ricca di segni curvilinei, animata da forme vistose, da armonie policentriche, dal trionfo dell’oro. Dalla forte dimensione teatrale nella moda il Barocco si caratterizza per la ridondanza formale, per la complessità degli intrecci, per l’eccentricità dei decori, per la sontuosità tessile.

Nel Seicento, in particolar modo, gli abiti si distinguono da una parte per l’influenza orientale, presente nelle fogge e nelle trame delle stoffe, e dall’altra parte per una ricerca orientata all’estro ed alla fantasia.

Ieri a Valledolmo, un paese in Provincia di Palermo, è stata inaugurata una mostra sulla moda barocca. Un evento ideato dal Comune di Valledolmo con la cura del costumista Ignazio Rondone.

Io ho avuto l’onore di vedere questa mostra ed osservando le foto possiamo fare insieme un excursus tra volants, cappelli, piume, tube, cilindri.

Moda barocca

Gli abiti sono delle vere e proprie sculture rigide e severe. L’abito barocco ignora la presenza del seno. Basti pensare al fatto che la stessa attività dell’allattamento veniva svolta dalle allevatrici, non dalle dame. La naturalezza e la spontaneità del corpo venivano severamente nascoste.

Il vestito necessitava di un busto che stringeva la vita: per questo motivo sappiamo che nel Seicento le donne spesso svenivano per difficoltà respiratorie.

Un’altra caratteristica di questi abiti è la crinolina, una struttura metallica che sorreggeva la gonna e le dava una forma esageratamente larga e pomposa.

Le cuciture sono rigorose, i decori geometrici, perfettamente contenuti in zone squadrate. Un tocco di colore al centro dona modernità ed allegria agli abiti!

Il costume femminile del barocco si distinse per la sua multi-stratificazione, la complessità del taglio, la presenza di corsetti, lunghi cappi, una profonda scollatura e un’abbondanza di pizzi.

Gli elementi del costume sono decorati con ricami a forma di fiori e vari ghirigori. Le scarpe avevano anche molti elementi decorativi, allacciatura, nastri, volant e fiocchi erano usati.

Se vi trovate nella zona, non perdete questa mostra unica!

 

 

 

Carica altri articoli correlati
Altri articoli da Maria Carola Leone
Altri articoli in Eventi
Commenti chiusi.

Leggi anche

“4 chiacchiere con”…Giovanna Turi

Vi è una parola coniata nel 1851 che si riferisce all’universo tinto di rosa: stiamo…