Home Bellezza Fuga relax in una Spa per ricaricare le batterie!

Fuga relax in una Spa per ricaricare le batterie!

5 min lettura
Commenti disabilitati su Fuga relax in una Spa per ricaricare le batterie!
1
118
Fuga relax in una Spa per ricaricare le batterie!

Bagni caldi e docce fredde ossigenano la pelle e migliorano la penetrazione delle creme che agiscono così in profondità

Non solo relax: tornerai a casa più bella di prima

La stanchezza accumulata in questi mesi di lavoro comincia a farsi sentire? Durante le vacanze di fine anno puoi programmare una fuga relax in una Spa, per ricaricare le batterie, rigenerare la pelle e coccolarti. E per prolungare i benefici, scegli cosmetici giusti da usare a casa.

Aria secca o umidità?

La sauna può raggiungere una temperatura di 90° con aria secca (nella versione più dolce chiamata bio-sauna, la colonnina di mercurio non supera i 60°).

Il bagno turco invece sfiora un tasso di umidità del 100% e l’ambiente può essere aromatizzato con estratti di erbe alpine.

In tutti e due i casi, oltre ad apportare un benessere generale su corpo e psiche, allentando le tensioni e lo stress, il passaggio in queste zone consente di migliorare la circolazione sanguigna, ossigenando la pelle. L’aumento della temperatura corporea induce una dilatazione dei vasi sanguigni, facilitando il flusso del sangue. Lo stesso vale anche per i rituali fatti con strumenti caldi, come per esempio le pietre.

Il calore ha effetto sulla dilatazione dei pori cutanei, permettendo di depurare dai tossine ed impurità di varia natura. Il risultato? Specie e livello del volto, la grana della pelle appare più compatta, levigata e luminosa.

La condizione indispensabile è entrare in sauna o bagno turco dopo un’accurata detersione.

Azione anti-età

I bagni di calore e l’umidità migliorano la penetrazione delle creme che vengono veicolate più in profondità per effetto della dilatazione dei pori e per la perdita di cellule cutanee morte. E’ importante quindi portare con sè ed applicare a fine giornata cosmetici per ogni zona.

Il sudore libera l’organismo dai liquidi in eccesso contrastando la ritenzione idrica, principale causa della formazione della pelle a buccia d’arancia. Da non dimenticare l’importanza della doccia fredda, da fare prima di entrare in sauna ed hammam e dopo esserne usciti. L’alternanza caldo-freddo è infatti un ottimo alleato per stimolare il drenaggio.

La raccomandazione per le persone con la pelle sensibile, che si arrossa con facilità e dai capillari dilatati ma anche per quanti soffrono di pressione bassa, è fare soste brevi in questi ambienti, di massimo dieci minuti.

Bagno di vapore agli oli essenziali..in casa

Anche a casa puoi realizzare un mini bagno di vapore per la pelle del viso mettendo dell’acqua calda in una bacinella ed aggiungendo qualche goccia di olio essenziale in base alle tue necessità. Grazie alla loro composizione leggera, questi oli riescono a penetrare negli strati cutanei più profondi. Per esempio, chiodi di garofano e limone per purificare, menta e bergamotto per tonificare. A questo punto, con il volto a pelo d’acqua, copriti la testa con un asciugamano, respira e goditi un momento di piacere e relax che farà bene anche alla tua pelle.

 

Carica altri articoli correlati
Altri articoli da Rossana Nardacci
Altri articoli in Bellezza
Commenti chiusi.

Leggi anche

La folle estate della donna da un miliardo di euro

Kylie Jenner, una star moderna ma con uno stile da diva di altri tempi “Blessed̶…