Home Accessori di tendenza A ciascuno il suo: il blue jeans

A ciascuno il suo: il blue jeans

6 min lettura
Commenti disabilitati su A ciascuno il suo: il blue jeans
2
554

“La moda che non raggiunge la strada non è moda “
-Coco Chanel-

Dando retta ai consigli di Coco Chanel, i jeans sono il capo di abbigliamento che ha raggiunto la strada, il capo più diffuso in assoluto, il più indossato ed immancabile in ogni guardaroba. Tutte noi ne abbiamo almeno un paio nel nostro armadio.

Qual è la storia del blue jeans?

La storia del blu jeans parte da molto lontano. Passato da indumento di fatica a capo di tendenza, nato come pantalone da lavoro per i marinai liguri, anticamente il nome era “ jane “ che deriva da Genova, mentre “ denim”, si ricollega a Nimes, la città francese in cui veniva fabbricato il tessuto.
La nascita dei Jeans risale al 1873, quando Levi Strauss, lanciò con il collega David Youpones un modello di pantaloni per i lavoratori che aveva le caratteristiche tipiche del jeans che conosciamo oggi. Blu, cuciture gialle, cinque tasche ed un’etichetta cucita a destra.
I soldati americani nel secondo dopoguerra lo indossano quando sono in libera uscita e lo fanno conoscere a tutto il mondo. Negli anni 50, James Deam ed Elvis Presley lo rendono capo di tendenza considerandolo parte integrante della cultura cinematografica.

Il blue jeans: simbolo di rivolta e di ribellione

Negli anni 80, ogni stilista inserisce almeno un modello di blue jeans in ogni collezione.
La storia del jeans non conosce declino ed oggi la scelta dei brand e modelli è infinita. Si possono considerare un vero status symbol.
I modelli appunto  sono tantissimi.  Il modello più amato dalle celebrità sono i bootcut, stretti sulle cosce e poi svasati. Essi  prendono il nome dalla tendenza che li vuole lunghi sino a sfiorare lo stivale, meglio dal tacco alto dal sapore un po’ retro’ ma sempre attuale, questo modello slancia molto la figura e le gambe, motivo per cui sta bene praticamente a tutte.

Gli skinny, ( in inglese pelle ) stretti a sigaretta e che fasciano il corpo, ideali con un tacco altissimo, evidenziano il fondoschiena, a patto che non si abbiano forme troppo generose. In quel caso si possono indossare con una giacca sfiancata od una camicia aperta con un top.

Si prestano ad ogni look e sono i jeans preferiti delle giovanissime. Di cosa stiamo parlando? I boy friend, chiamato così proprio perché può essere rubato dall’armadio del tuo lui. Ha una linea morbida, in denim over size a vita e cavallo basso, gamba dritta, viene indossato con sneakers e t_ shirt. Però attenzione, questo jeans tende ad accorciare la figura per cui se siamo piccoline optiamo per un altro modello.
I mom jeans come dice la parola stessa il jeans usato dalle mamme. Vita alta, gamba dritta, stretti alla caviglia, non elasticizzati, i classici Levi’s 501 degli anni ’80 e ’90, è l’ideale se abbiamo un vitino sottile altrimenti la figura verrà mortificata.

Il blu jeans: protagonista della prossima stagione

 

Oltre ai molteplici modelli il blu jeans diventa più femminile e si impreziosisce di strass, ricami ed applicazioni.

E’ difficile decretare quale sia il più attuale, si potrebbe affermare che il jeans di moda è quello e che ci calza a pennello, ci fa sentire sexy ed è comodo. Insomma a ciascuno il suo, se lo trovate compratene almeno due paia magari in colori diversi per diverse stagioni.
Il jeans è il capo indispensabile per il guardaroba femminile e maschile. Per noi donne è la scelta giusta quando non vogliamo essere ne’ troppo eleganti ne’ troppo casual. Tutto dipende dagli abbinamenti , con un blazer, una felpa, le sneekers o con un décolleté, il jeans è camaleontico e sa renderci perfette in ogni situazione.

Carica altri articoli correlati
Altri articoli da Tiziana Giucastro
Altri articoli in Accessori di tendenza
Commenti chiusi.

Leggi anche

Tirate a lucido per le feste natalizie!

Quale sarà il giusto outfit per le feste natalizie? Nelle prossime settimane ci aspettano …