Auguri & Bon Ton: suggerimenti utili per non cadere nel banale

4 min lettura
Commenti disabilitati su Auguri & Bon Ton: suggerimenti utili per non cadere nel banale
2
194
Auguri & Bon Ton: suggerimenti utili per non cadere nel banale

Passi per la renna che balla con gli gnomi o per gli abeti che intonano uno stridulo Jingle Bells, ma essere svegliati nel mezzo della notte da Topolino che abbraccia Gambadilegno sotto il vischio è davvero troppo!

Ormai è un fenomeno inarrestabile: i tradizionali bigliettini di auguri sono stati sconfitti da sms, mail, chat e WhatsApp, che ci bersagliano a tutte le ore con frasi fatte e preconfezionate o video melensi.

Vogliamo dar vita ad un nuovo galateo delle Feste, inviando invece messaggi originali e personalizzati?

Vogliamo dar vita ad un nuovo galateo delle Feste, inviando invece messaggi originali e personalizzati?

Ecco i nostri suggerimenti:

  • Senso della misura: attenzione a quello che inviamo ed a chi: parole ed immagini devono essere sempre consone al carattere di chi le riceve. Prima di cliccare “invio a tutti” sulla foto di una pin up in minogonna e cappello da Babbo Natale, è meglio pensarci: tra i destinatari di messaggi così “spiritosi” potrebbe esserci la maestra di nostro figlio, un nostro superiore o il medico di base. Il senso dell’umorismo personale può differire parecchio da quello altrui. Ci dovrà guidare anche il buonsenso: un messaggio fiume potrà andar bene per esprimere affetto a sorelle o amiche, mentre per il capo o collega con cui non abbiamo confidenza sarà perfetta la modalità Twitter, 280 caratteri.
  • Per le altre sfere. Con i superiori non esageriamo con la piaggeria, privilegiando invece messaggi equilibrati e positivi, formali, ma non troppo freddi. Un augurio personalizzato punterà sul valore del lavoro di squadra, un traguardo raggiunto, un obiettivo importante del prossimo anno.
  • Caro amico, ti scrivo. Per il biglietto che accompagnerà il regalo importante al partner o comunque quelli rivolti a familiari o amici intimi, meglio servirsi ancora di carta e penna. Formuliamo per ciascuno di loro una frase che punti sul senso di unione, di comunione, sui ricordi e, se serve, su conforto e speranza e, comunque sul sorriso. Con i partner di più vecchia data il messaggio sarà l’occasione per sottolineare l’importanza della loro presenza nella nostra vita o il proposito di rilanciare un rapporto un pò appannato.
  • Niente polemiche. Per nessuna ragione un messaggio d’auguri dovrà contenere sarcasmo, critiche pungenti, allusioni a difetti o a vecchi dissapori. Le Feste possono invece rappresentare davvero un’ottima occasione per ricucire rapporti incrinati. Teniamolo a mente anche per i messaggi augurali rivolti alle colleghe con cui non andiamo d’accordo o verso cui non nutriamo comunque un feeling particolare. Qualche parola di apprezzamento per il loro lavoro potrebbe essere una buona strada.

 

  • Tempo di Comunioni: come evitare le cadute di stile

    Tempo di Comunioni: come evitare le cadute di stile

    L’arrivo della primavera è sinonimo di celebrazioni solenni. In particolare delle Co…
Carica altri articoli correlati
Altri articoli da Rossana Nardacci
Altri articoli in Consigli utili
Commenti chiusi.

Leggi anche

I look indimenticabili di Marilyn Monroe

Marilyn Monroe aveva compiuto 36 anni da un paio di mesi quando,  all’insaputa di qu…